16 dicembre 2011

Venerdì 16 Dicembre 2011


Dopo aver bruciato le patate che domani sera servirò ai miei ospiti, dato che sarà il compleanno di Dani e ci sarà la famosa cena a casa mia, e prima che Gladis arrivi (non la vedo da quasi tre mesi!) per andare insieme alla festa di Serena, scrivo qui sul mio blog e affronto un argomento riguardante sempre il makeup, ma stavolta solo la parte riguardante prezzi e fissazioni di certe persone (difatti l'etichetta forse è errata, ma servirà a me quando dovrò cercare di nuovo questo post).

Oggi mi ha telefonato un'amica chiedendomi consiglio per quale fondotinta acquistare.
Io sono la persona meno adatta a cui chiedere consigli riguardarni il make up, dato che

1) Uso solo prodotti low cost e non credo affronterò mai una spesa che superi i 20 euro per nessun prodotto cosmetico, sia smalto, mascara o fondotinta

2) Non ho ovviamente mai testato prodotti super lussuosi, se non quelli dei campioncini o di qualche mia amica

3) Ho una pelle orrenda e quindi i prodotti su di me hanno sicuramente un effetto diverso da quello che hanno addosso a qualcun'altra. Non tutti, ma le creme o i fondotinta non posso consigliarli a qualcuno, dato che nessuno ha la pelle come la mia

Detto questo, che risposta volete che le abbia dato per quanto riguardava la scelta del fondotinta?
Io non lo uso spesso, e lo alterno alla crema colorata Nivea. Quello che ho è un compatto di Kiko e qualche volta mi ha anche fatto venire dei brufoletti, essendo comedogeno, e quindi non lo consiglierei.
Vedendo miliardi di video su Youtube (come vi ho già detto mi è presa la fissa) di recensioni varie, ho però sentito parlare tanto bene dei fondotinta della Essence, che costano pochissimissimo. Meno di cinque euro forse.
Non ho mai sentito nessun parere negativo su di essi, ed anche mia sorella minore che è appassionata di makeup, oramai ne usa solo uno di quella marca.
Ho dunque consigliato alla mia amica, che è come me un'amante della crema colorata e usa il fondotinta non troppo spesso, di prenderne appunto uno Essence, e lei cosa ha risposto? Che lo voleva Chanel, perchè dato che lo usa poco almeno lo prende costoso senza badare alla spesa. Ma scusa, non è meglio spendere tre euro ogni sei mesi rispetto a cinquanta euro ogni sei mesi?
Ora, se tu non usi quasi mai un prodotto, in base a cosa capisci di volerlo Chanel e non di una marca low cost?
E qui la domanda diventa ampia e la rivolgo a tutte, amanti del low cost e spendaccione:

IN BASE A COSA LA MARCA, NEL CASO COSMETICO E NON DI ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI, FA SECONDO VOI LA DIFFERENZA IN UN PRODOTTO COSMETICO?

Chi controlla l'inci dei prodotti, ad esempio conosce i siliconi che ci sono all'interno dei fondi, siano firmati, lussuosi, low cost o del mercatino. Perchè allora, seppur abbiano magari la stessa percentuale di silicone o prodotti a bollino rosso, si preferisce prendere un prodotto che costa un putiferio di soldi rispetto ad uno che costa meno? E nel calderone ci vanno anche i famosi prodotti, soprattutto fondotinta, di Estée Lauder e di Lancòme.

La stessa discussione, ma stavolta senza guardare l'inci, la potrei fare per quanto riguarda due tipologie di trucco per me piuttosto banali, seppur fra quelle che amo di più: gli smalti e i lipgloss.
Prima che Kiko aprisse a Catania, usavo smalti Revlon e ne avevo un paio Maybelline e L'Oréal. Ho anche provato smalti Chanel di un'amica. Durata di queste quattro marche? Un giorno.
Durata degli smalti Kiko? Una settimana. Male che vada, 4 o 5 giorni.
Ora, vi sembrerebbe logico comprare uno smalto Chanel a 20 euro sapendo che ha una pessima durata?
No, eppure un sacco di gente sta in fissa per questi smalti.

Per i lipgloss vale la stessa cosa. Ne ho provato uno Dior e dura esattamente tanto quanto quello del mercato, di Kiko, di Essence e di L'Oréal: fasce di prezzo diverse, si va da uno a 25 euro, ma la durata è la stessa, ed anche "l'appiccicume" per quanto mi riguarda.
Due giorni fa ne ho presi due in super offerta, uno di Clinique e uno di Clarins. Durata identica di quelli Kiko.

Io posso capire il voler spendere per avere una qualità migliore. Indubbiamente, un prodotto bio, di qualsiai marca sia, ha ingredienti migliori rispetto ad altri, e quindi se anche costasse di più, varrebbe la pena spendere soldi, ma i prodotti ammuzzo con firme stratosferiche?

Perchè si tende sempre a pensare che un prodotto firmato sia meglio di uno non firmato?
Perchè se un fondotinta costa tre euro deve avere per forza la truffa sotto?
Perchè esiste gente, tipo un commentatore anonimo di qualche post fa, che pensa che il tonico del discount sia una schifezza quando invece è fatto benissimo e costa cinque volte meno di un tonico di qualsiasi marca che si trova nella grande distribuzione?
Perchè c'è questo razzismo per quanto riguarda i prezzi bassi?

Io ringrazio l'esistenza di prodotti a basso prezzo ma non a bassa qualità ♥

26 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Giuli...ti scrivevo anche nel vecchio blog...e devo dire che questa modifica e i nuovi post che fai mi piacciono tanto :D
Allora io ho il tuo stesso pensiero...cioè: perchè pagare miliardi per smalti o trucchi che fanno lo stesso dovere di altri?!?
io uso cosmetici essence e mi trovo benissimo perchè ho qualità, convenienza e soprattutto non testano su animali...quindi...via libera a Essence!
Vale

Anonimo ha detto...

Ok, mentre voi vi divertite alla festa di Serena io commento il tuo post -___-
Sono del tuo stesso parere ovviamente, perchè spendere un sacco di soldi per prodotti sostanzialmente uguali?
In ogni caso, una volta mi riempii di brufoli usando un fondotinta compatto Kiko che appunto era comedogeno, poi ho scoperto che ce ne sono altri sempre Kiko non comedogeni e ne sto usando uno di questi, mescolandolo ad una crema viso -.-
Tra l'altro ho scoperto che i prodotti Clarins se non sbaglio e di non mi ricordo quale altra marca sono in realtà prodotti da l'Oreal e probabilmente vale un discorso simile per un sacco di altre marche, dato che dubito che Chanel abbia una divisione aziendale che produce cosmetici.
In sintesi, sti gran cazzi.
Chiao

Laura

お菓子 Okashi Lau ha detto...

Ti dico solo che io ho speso 40 e ripeto 40 euro per una base viso di Chanel. Ci credi che mi fa venire i brufoli? la odio a morte.
Però per quel che riguarda il fondotinta io non mi fido ad usare i low cost: ho sempre paura che mi provochino allergie :-(
Per il resto non importa che un prodotto sia low cost o meno... ti dirò: non spenderei mai e poi mai più di 5 euro per uno smalto ad esempio Però ne ho spesi 20 per un eye liner della Mac... ma è il migliore senza dubbio (per me almeno).

Anonimo ha detto...

I prodotti Eurospin sono di qualità super-scadente.
Gli alimentari li hanno ritirati dai banconi più volte e le mozzarelle blu tanto discusse erano LAND (marca di latticini esclusivamente della catena Eurospin).
A giudicare dagli alimentari, io nn mi fiderei neppure del dentifricio (potrebbe provocare carie, a questo punto...) nè dello shampoo (pro-caduta?)

Non dico di acquistare prodotti di grandi marchi come Chanel o Dior (profumerie esclusive) ma semplicemente scegliere articoli di media fascia e consumo(brand da supermarket o centro commerciale di massa).
Questo vale sia per gli alimenti che per il resto.
Meglio mangiare prodotti di qualità che riempirsi il carrello di cibi o articoli di dubbia provenienza e nocivi alla salute.

Nessuno regala nulla, non si paga solo il marchio o la pubblicità di un prodotto ma innanzittutto la QUALITà CERTIFICATA, LA PROVENIENZA, I CONTROLLI EUROPEI, LA LAVORAZIONE, LA SELEZIONE DELLE MATERIE PRIME.

Abbuffati di cibo avariato post-lavorato e spalmati sulla faccia sostanze nocive. Contenta tu, contenti TUTTI!

Anonimo ha detto...

Ciao! Io ti seguo da tanto ma non commento praticamente mai. Sono timida! =D
Però qui una cosa vorrei dirla...negli ultimi anni mi sono appassionata parecchio di make up e credo di aver raggiunto, a questo punto, un buon livello di conoscenza di alcuni tipi di prodotti. Per cui direi che sono assolutamente d'accordo con te per quanto riguarda il discorso inci pessimo sia a basso che ad alto costo e anche per tutto ciò che hai detto su smalti e lip gloss (io aggiungerei anche gli ombretti: quelli della Kiko sono low cost ma molto più pigmentati di altri che costano il quadruplo! W la Kiko!!). Per quanto riguarda i fondotinta, però, il discorso secondo me è un po' diverso. Io adoro la Essence; trovo che il rapporto qualità-prezzo sia ottimo e credo di aver comprato praticamente tutto lo stand. Per i fondotinta, però...la differenza di coprenza e durata tra un fondotinta di Essence e uno di Dior c'è eccome! E se poi, come me, usi il fondotinta tutti i giorni...io direi di preferire una crema colorata di Lush a quel punto. Un po' più costosa ma almeno sai che ti metti in faccia.

Anonimo ha detto...

Hai ragione...un'amica di mamma mi ha regalato uno smalto di Chanel (rouge fatal), io non l'avrei mai comprato, l'ho messo mercoledì mattina presto per la mia laurea e la sera alla festa era rovinato...è assurdo...ora ho proprio la conferma che non spenderei mai 20 euro (mi pare) per uno smalto che neanche dura!!!!
Bea

M ha detto...

allora, premesso che i fondotinta Essence hanno degli INCI orrendi (sono pieni zeppi di silicone), io sono daccordo col fatto che E' POSSIBILE trovare dei buoni prodotti a poco prezzo, e che tutti dovrebbero quindi impegnarsi almeno un minimo di saper leggere gli inci cosi da non farsi fregare (nè con i prodotti costosi nè con quelli economici).

ti faccio un esempio: io fondotinta ne uso poco, ne uso uno Max Factor con dosatore che mi dura praticamente una vita, e non venendo sempre aperto (come quelli mousse che sono dentro una specie di contenitore tondo) non scade (ovviamente non lo uso per 2 anni di fila).
ora, questo fondotinta costa al negozio 17 euro... in alcuni posti dove fanno sconti l'ho visto a 13 euro... alla fiera di catania l'ho visto a 6 euro. Quindi a parità di prodotto lo prendo alla fiera.

PERO' non è che leggo che i fondotinta essence fanno il loro dovere (nel senso che funzionano)e li compro ad occhi chiusi perchè costano 3 euro.. non lo farei mai. prima mi vado a vedere gli inci, poi vedo che fanno schifo, poi non li compro e non spreco 3 euro per una cosa che mi farebbe cadere la faccia a pezzi. Io veramente non le capisco le persone che non si impegnano a saper leggere gli ingredienti dei cosmetici... tutti si lamentano che hanno la pelle orrenda, però NESSUNO sa cosa si spalma sul musetto... io soffro di dermatite seborroica da 3 anni ormai, e la gente che conosco che ci soffre ha una pelle che fa venire i brividi... se vedessi il mio viso non diresti mai che soffro di qualcosa alla pelle.. uso solo cosmetici biologici (tranne purtroppo il fondotinta che comunque uso solo nel contorno occhi e neanche spesso), e spendo poco.

ma una cosa è spendere poco e comprare coscmetici orribili, una cosa è spendere poco e comprare cosmetici buoni... cosa sarebbe meglio? è lo stesso ragionamento che fai tu fra prodotti costosi e prodotti cheap... solo che va ad un livello in più di intelligenza! per cui sali quel livello (che non ci vuole neanche tanto, all'inizio sembra difficile ricordarsi gli ingredienti ed i loro nomi, ma credimi che in 2 mesi sarai già a buonissimo punto) e compra cosmetici di qualità (a prezzi molto contenuti) cosi vedrai che fra qualche mese non lo dirai più che hai la pelle orrenda! ciaooo

Anonimo ha detto...

Ciao Giuliana!
Io uso sempre trucchi di marca, e devo dire che non so se rinuncerei...insomma, la tenuta di Dior o Chanel (eccetto per quest'ultimo sugli smalti, concordo anche io che sono una porcheria, solo belli a vedere)non e' la stessa secondo me, soprattutto perche io mi trucco tutti i giorni e sto anche 12 ore fuori casa, e al massimo ripasso un po' di cipria ogni tanto. Ovvio che poi componenti chimici orrendi ce ne sono, ma credo in tutte le marche tranne alcune specifiche bio. Non compro mai trucchi nelle bancarelle del mercato in cose troppo in saldo, spesso sono molto vecchie!
Veronica

Anna ha detto...

per me il miglior rapporto qualità prezzo l'hanno i prodotti garnier che poi sarebbero i lancome, non identici ma proprio gli stessi, come confermano qui:

"La cosa curiosa e' che i cosmetici destinati alla profumeria e quelli invece destinati alla farmacia sono sempre prodotti dalle stesse aziende, si chiamano solo in un modo diverso, dipende dove li acquistate.
Se acquistate nei supermercati prodotti marcati l'Oreal, Garnier o Maibelline, in profumeria il loro nome diventa Lancome, Helena Rubinstein, Biotherm e sono poi sempre gli stessi che in farmacia si chiamano Vichy, la Roche Posay o Phas
Tanti nomi che pero' finiscono tutti nello stesso fatturato, quello dell'Oreal, che nel 2000 e' stato, in italia, di 1575 miliardi di lire!"

brano tratto da un servizio interessante al riguardo, dal sito di report (http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-4b004f71-7883-4646-b987-5d13112d3515.html)

per dire quanto ci facciamo infinocchiare dalle marche.
crema viso garnier costo medio 10 euro
crema viso lancome come minimo 35/40 euro

Sara ha detto...

premettendo che per natura spendo poco in cosmetici e prodotti viso corpo anche io trovo assurda la presa in giro che dietro i prodotti cosmetici di alta profumeria ma ti pare che in una crema chanel(hydrmax)sia possibile trovare come 2°ingrediente il cyclopentasiloxane che è un silicone dannosissimo?la stessa cosa nella teint miracle di lancome(lo dico con certezza perchè le ho entrambe davanti)e per il make up è uguale!i prodotti lancome sono i peggiori da me mai provati e non li vorrei manco in regalo ho fatto un trucco total lancome che è durato un'ora max il rossetto 15 minuti...ora se tanto mi da tanto meglio essence 1000 volte!

Anonimo ha detto...

I fondotinta Essence (sopratutto la mousse) è comedogena eccome. Però quoto il tuo giudizio, preferisco torturarmi la pelle per 5 euro che spenderne 40, tanto nessun fondo della grandi marche ha inci decenti.
Gli unici fondo che si salvano sono i minerali (ma veri minerali che si trovano online, tipo Nevemakeup o siti esteri), però il fondo minerale ha molti limiti come per esempio il fatto che secchi la pelle (quindi vietato a pelli secche o miste) e che non sia troppo coprente (quindi inadatto a chi ha imperfezioni)..insomma, è un casino

Anonimo ha detto...

Ridicole sono le paladine di Chanel che dicono "lo smalto vi dura poco perché non usate il top coat"..ah genio, se devo usare una boccetta di top coat allora uso lo smalto del mercato a 50 centesimi, ti pare??

Anonimo ha detto...

Giuly hai mai provato il fondotinta Bare Minerals? Se non cerchi una coprenza "pesante" è perfetto ed è naturale!
Con la pelle delicata che ho utilizzo Vichy o la Roche Posay per pelli intolleranti (d'estate crema colorata).

Carolina

Cupcakes ha detto...

Mi fa piacere sapere che qualcuno la pensi come me!

Laura, la tua sintesi mi ha fatta ridere, gna ♥

Anonimo 1:39, i prodotti dell'Eurospin non sono affatto pessimi secondo me. Io ho mangiato miliardi di cose prese là, a partire dai buonissimi super tranci di pizza, e non ho mai riscontrato problemi di alcun genere. Per le mozzarelle LAND ritirate dal mercato, ti potrei fare lo stesso esempio parlando di marchi come Parmalat (o era Granarolo?).
E, proprio per il tonico Fior Di Magnolia, le tue argomentazioni non valgono. Puoi cercare qualsiasi parere di qualsiasi persona e tutti lo promuovono a pieni voti che io sappia.
Inoltre, tu hai ragione quando parli di QUALITà, ma io stavo parlando proprio di questo, e cioè del fatto che esistono prodotti di qualità a basso prezzo, ed esistono persino prodotti di qualità a prezzi da discount.

Anonimo 10:35, grazie per esserti fatta viva allora, e scrivi quando vuoi!
Qui la Lush non ha ancora aperto ma dovrebbe farlo a breve, quindi prima di acquistare la crema colorata online attenderò di trovarla qui, grazie del consiglio.
Proprio perchè sei appassionata di make up però, sai anche che spesso i fondotinta che coprono di qui sono i meno traspiranti del mondo a causa degli ingredienti pessimi che contengono. Quindi sì, un fondo di una grande marca può durare anche dieci ore, ma cosa ti sei spalmata?

Bea, auguri per la laurea =*

M., a me ad esempio le matite per l'interno occhio danno sempre fastidio e mi scatenano strane reazioni, per cui le ho sempre comprate in farmacia (anche se con quelle di Sephora mi sono invece trovata BENISSIMO), ma un ombretto non mi è mai venuto in mente di comprarlo in farmacia.
Io penso che qualsiasi tipo di trucco possa essere comprato low cost, tranne che, per chi magari ha problemi di sensibilità, fondotinta, cipria e quei prodotti che vanno su zone "problematiche". Ma sempre si parla di qualità, non di costo.

Veronica, ma usi anche lipgloss e smalti firmati? Perchè la tenuta del fondotinta posso capirla nonostante gli ingredienti pessimi, ma smalti, lipgloss o ombretti firmatissimi che durano tanto quanto quelli lowcost o anche meno?

Anna, o come coloro che comprano i prodotti Vichy in farmacia credendo siano naturali o curativi... si, come no!

Sara, che poi io proprio di Essence ho solo un ombretto e quattro smalti (e uno di questi dura pochissimo), ma almeno li ho pagati 0,99 centesimi l'uno!

Anonimo 14,55, io purtroppo ho dei pori molto dilatati nelle guance, e il fondotinta minerale fa come le grinze e si sgretola, però l'ho provato solo una volta, quindi forse potrei riprovare...

Cupcakes ha detto...

Carolina, non l'ho mai provato... dove si prende?
Alcuni prodotti Vichy non hanno buoni ingredienti, non tutti sono davvero naturali!

Signorine Recensioni ha detto...

Essence tutta la vita! Ne parliamo anche sul nostro blog! :D

Arounderground ha detto...

Anche le grandi aziende di makeup&co hanno sempre cominciato da qualche parte, non sono state al top dal loro inizio. Certo non tutte le piccole marche sfondano, ma tante sono comunque buone, anche se non si sentono alla tv.
Io d'estate uso una crema all'aloe vera rinfrescante per dopo l'abbronzatura, e l'ho trovata meglio di una crema farmaceutica..sarà la mia pelle, che ne so..costa due euro al discount.

Anonimo ha detto...

allargando l'argomento, io ad esempio detesto chi deve comprare solo cibi di marca a prezzi stratosferici quando ci sono sottomarche o anche le linee dei supermercati (carrefour, conad, coop..) che sono di qualità identica o addirittura fatti negli stessi stabilimenti e costano un terzo. l'importante secondo me è provare, poi se qualcosa proprio fa schifo la prossima volta si cambia marca ;)
per i trucchi è uguale, ormai non spenderei mai 20 euro per uno smalto, ad esempio, che è davvero un furto.. principalmente compro elf, kiko, essence, bottega verde.. non tutti i prodotti sono ottimi ma per certi prezzi (soprattutto elf o essence) conviene provarli e al massimo hai buttato 1 o 2 euro.. l'unica eccezione che facevo era il fondotinta compatto diorskin forever che costava una bella botta (mi pare sui 50-60 euro) ma era davvero eccellente. [c'è pure da dire, però, che invece il diorskin nude, dello stesso prezzo, non mi aveva assolutamente fatto impazzire..] poi per mancanza di soldi ho ripiegato su altre soluzioni di cui alcune nient'affatto deludenti, vedi ad esempio il fondo minerale elf da 4 euro oppure il fondo fluido all day mat di kiko che mi pare sia sulle 12 euro..
AMTP

ellevibi ha detto...

Io sono convinta che nessuno regali niente e che la qualità abbia il suo costo. Ciò detto non penso comunque che un prodotto di una marca famosa sia a priori migliore di un prodotto di una marca da supermercato. Spesso però, per quanto riguarda la mia esperieza è così, anche se quello che ti fanno pagare in più, come dici tu, non è solo la qualità ma soprattutto il marchio.

A volte per esempio non c'è corrispondenza tra la differenza di prezzo e la differenza di qualità.
Per esempio io per una vita ho usato creme da giorno di profumeria, 60-70 € a botta. Poi non ho più potuto permettermele e sono passata a quelle del supermercato, sui 15 €.
A parte alcune marche (shisheido, Helena Rubinstein) con le altre (clarins, lancome...) non noto molta differenza e continuo ad usarle felicemente e il portafoglio ringrazia.

Però ecco, in genere devo dire che con i prodotti molto low cost non mi sono trovata bene, soprattutto nel fondotinta per esempio.

Haushi ha detto...

Io non compro nulla con il nome francese xD perchè come detto giustamente da Anna, è tutto l'oreal che odio profondamente perchè è tutto suo, più di metà roba che c'è in vendita è suo... -.-"
Però sai vero che i siliconi levigano la pelle e la fanno apparire migliore, per quello un fondotinta che faccia un effetto bellissimo, probabilmente conterrà molti siliconi...
io non mi trucco quasi mai, piuttosto uso la crema colorata Nivea come te, anche se non è proprio il massimo..
per ombretti, smalti, matite ecc ho praticamente tutto lo stand del mio adorato Essence!!!

Cupcakes ha detto...

Gemelline, di Essence non ho provato moltissime cose ma in generale mi piace molto come marca!

Arounderground, io i prodotti li ho sempre comprati ammuzzo ma in fasce di prezzo basse (neanche medio basse, perchè per me se costano più di 8 euro sono care -.-), e mi sono quasi sempre trovata benissimo, sia con creme che con trucchi, difatti amo il low cost e non credo spenderò mai soldi per prodotti troppo cari (mi piacciono alcuni prodotti Benefit ad esempio, ma con i prezzi che ci sono non mi avranno mai).

AMTP, la penso anche io come te. Compro praticamente solo cose IL MENO CARO o del discount e mi trovo benissimo. O meglio, alcuni prodotti della dieta li ho di particolari marchi, ma in generale compro molte cose al discount o marca supermarket. Assaggiati tanti sapori, si può poi capire cosa sia buono e cosa no. Io ad esempio sono appassionatissima di Gocciole, ma quelle Pavesi costano troppo. Le imitazioni del discount sono ORRENDE, ma le imitazioni dell'Auchan sono IDENTICHE e le amo!
Altri prodotti invece non hanno imitazioni che tengano, tipo fette biscottate e cracker Mulino Bianco o la Nutella, ovviamente.
Io non mi sono mai sbizzarrita con troppi prodotti, per cui se compro un fondotinta, uso quello finchè non finisce anche se magari non mi fa impazzire. Compro tantissimi smalti, ombretti, lipgloss & rossetti, ma i prodotti tipo fard, fondotinta, crema per il viso, latte detergente no... uno alla volta finchè non finiscono!

LVB, io al massimo, soprattutto per le mie finanze e per la mia tirchieria, mi butterei sui prodotti Max factor, Maybelline o cose simili... meno di venti euro ma più di cinque euro, per intenderci.
Grandi marchi non credo ne proverò mai perchè mi piangerebbe proprio il cuore al solo pensiero di spendere 50 euro per un solo prodotto!

Haushi, adesso credo proverò anche la crema colorata dell'Erbolario che dovrebbe essere meno dannosa e costare solo un po' di più di quella Nivea (anche se io la uso, non è che si veda granchè...). Me ne hanno parlato bene e tentar non nuoce!

Haushi ha detto...

io dell'erbolario ho avuto una crema viso (quella alla bardana e rosmarino) ho finito il vasetto pochi giorni fa, e mi sono trovata benissimo! purtroppo non ne ho provate altre, comunque i loro prodotti sono molto buoni!

ScusiScende ha detto...

22 euro di blush Mac che si stende malissimo, quelli della Deborah 20.000 volte meglio...a 8 euro

Anonimo ha detto...

Giuli il Bare Minerals lo trovi da Sephora!

C.

Cupcakes ha detto...

Haushi, io sto usando una crema da giorno dell'Erbolario, al nocciolo di pesca o una cosa simile. Quella colorata la vorrei provare, e forse mia cugina me ne darà una sua che non usa, quindi vedremo.

Scusi, come volevasi dimostrare!

Caro, allora spero che lo scontino, perchè immagino abbia un prezzo non troppo economico.

Anonimo ha detto...

sono d'accordo.... forse spesso ci si fissa che un marchio costoso sia più valido... ma appunto è una fissazione, forse molte donne ci vedono uno status symbol, e quindi avere lo smalto chanel(o dior o checchessia)le fa sentire più "faighe"......poi non venitemi a parlare di qualità: io uno smalto chanel l'ho acquistato per davvero... PESSIMO! stesura schifosa e non uniforme, non asciuga mai, non ha lucentezza, e a fine serata era tutto scheggiato...