2 luglio 2012

Lunedì 2 Luglio 2012


Nel mese di Giugno ho letto tre libri, tutti e tre di Sophie Kinsella.

Il primo è I love mini shopping, se non sbaglio l'ultimo uscito della serie di I love shopping, che adoro nonostante abbia più volte detto che odio la protagonista Rebecca Bloomwood: è un'imbecille a mio avviso


L'ho trovato carino e alla fine c'è anche stato un colpo di scena inaspettato che me l'ha fatto piacere ancora di più.

Ho letto poi Ti ricordi di me?, e mi ha molto appassionato


Ero curiosissima di arrivare alla fine. La chick lit è tutta uguale, e se hai un minimo di perspicacia di solito arrivi al finale già a pagina cento con un po' di fantasia, ma mi piace lo stesso leggere libri sul genere e quindi vado avanti così.

Infine, sempre della Kinsella ma col suo vero nome (e cioè la linea di libri scritti prima che diventasse famosa con la saga sullo shopping), Madeleine Wickham, ho letto La compagna di scuola


Carino e curioso anch'esso. Sì, sono ripetitiva, scusatemi tanto.

Passiamo ai film invece.

Come avevo già scritto qualche giorno fa, è di nuovo stagione di arene, quindi stiamo andando a vedere film un po' più spesso.
A Giugno ne ho visti tre.
Il primo è stato il film di Fabio Volo, Il giorno in più


Ora, premetto che non ho mai letto un libro di Fabio Volo ma non lo demonizzo. Ognuno è libero di scrivere ciò che vuole e non vedo perchè lui debba essere preso da esempio negativo e da bersaglio. Tra l'altro, pur non avendo letto mai dei suoi libri, mi sono capitati degli spezzoni sotto gli occhi e non mi sono sembrati male. Saranno pure banali e melensi ma credo che mi piacerebbe leggere un suo intero romanzo e non è detto che non lo farò.
Il film è stato carino, con delle scene all'americana, di quelle che si dice capitino solo nei film. Era appunto un film e quindi vanno accettate anche le parti così romantiche da farci odiare il nostro partner quando non si comporta come un lord pazzo d'amore. Cioè sempre, direi.

Il secondo film che ho visto mi incuriosiva da tempo ed è Hysteria


E' ambientato a Londra ed è basato su una storia vera... la storia dell'invenzione del vibratore.
E' stato carino, molte scene mi hanno divertita e poi insomma, vedere le strade di Londra per quasi due ore non mi sembra roba da poco.

L'ultimo l'ho visto proprio qualche giorno fa ed è To Rome with love, di Woody Allen


Il solito film senza capo né coda di cui non si capisce granchè, o meglio, di cui non esiste una trama forse.
Non male ma neanche bellissimo.
Più che altro, mi pare proprio che Woody ci odi tutti a noi italiani, popolo di traditori, superficialoni e assetati di fama facile.
Qualcuno su Fb mi suggeriva che forse odia tutti gli esseri umani in generale, dato che la sua potrebbe essere la descrizione di qualsiasi uomo di qualsiasi nazionalità, e forse è vero.
Però amo Allen perchè è un nonno e amo Penelope Cruz, soprattutto quando recita in italiano.

Ok, ciao =___=

.

6 commenti:

sbally ha detto...

devo assolutamente vedere hysteria!

Anonimo ha detto...

leggi sto cazzo

Violet ha detto...

i film non li ho visti, di Fabio Volo ho iniziato un libro... "un posto nel mondo", mi sembra, e l'ho abbandonato prima della metà, non so, non mi piaceva, era banale, non ero curiosa di andare avanti...
i libri della kinsella sono carini, le protagoniste sì sono un po' tonte, però ogni tanto ne leggo anche io...in fondo si legge anche per rilassarsi! questi tre mi mancano, prima o poi rimedierò :)

Anonimo ha detto...

A me Woody Allen ha sempre dato l'idea del maniaco sessuale, non so perché.
Per quanto riguarda Keira Knightley quello che mi stupisce è che lei a me ha sempre fatto schifo, ma ultimamente guardando parecchi suoi film (domino, espiazione, seta, orgoglio e pregiudizio ecc) mi sono convinta che ha quel "non so che" che mi piace un sacco, pur avendo un viso che non rientra nei miei canoni di bellezza abituali e un fisico molto androgino anche per i miei gusti. Boh, sarò impazzita.
BlackTea

Miss Pansy ha detto...

La kinsella a me è piaciuta, però effettivamente ci sono volte (spesso molto spesso) che Becky mi fa venire il nervoso!

Volo...mah, lì invece ti devo dire che ho provato a leggere qualcosa di suo, ma no. Mi fa l'impressione del peggior Baricco. Forse perché effettivamente di Baricco me ne sono "fatta una panza" (trad.: ne ho letto tanto) quando avevo 17/18 anni. E mi son defilata su altre letture :)

Hysteria visto al cinema con l'ing.: ho riso riso riso. Era il periodo in cui preparavamo casa e dopo aver montato tutto il giorno mobili ikea avevamo bisogno di qualcosa di leggero. Stupendo :)

Anonimo ha detto...

Ciao Giuliana, ti seguo sempre, poche volte commento. Mi piace tanto il tuo blog e continuerò a seguirlo. Dall'altra parte volevo, se posso, lasciarti il link di un blog con il quale io sto collaborando, come fotografa, è un fashion blog, quindi scommetto che alla maggior parte delle ragazze che sono qui piacerà l'idea. :)

Ps. è in corso inoltre un contest con il sito OASAP, il concorso è gratuito, basta iscriversi al sito, e si partecipa all'estrazione di un vestito.

http://www.nicoleta.me/

Marina.