8 agosto 2012

Mercoledì 8 Agosto 2012


- Sto morendo dal caldo. Il mio letto è tutto sudato (per fortuna dormo da mia nonna così il mio ha il tempo di asciugarsi -.-), il mio collo e le mie tempie gocciolano e dentro la doccia sudo.
Questo caldo è impossibile ed invivibile. Mi fa schifo

- C'è Ssdery in vacanza a Ct e abbiamo avuto il nostro terzo incontro ieri (e stasera il quarto): amica di blog, conosciute a Roma, sua città, riviste a Londra, "nostra" città, e adesso a Catania, mia città. Ah, che amica cosmopolita che mi ritrovo!

- Vivere senza una macchina si è rivelato peggio del previsto. Dipendo completamente dagli altri e tutto ciò mi fa schifo. Io non lo so come riescono le persone a non guidare, a farsi scarrozzare dappertutto senza sensi di colpa o cose così. La vita senza macchina fa vomitare ed io sto impazzendo

- Vi ho mai detto che non vado pazza per la pizza?
Davvero, io mi chiedo come faccia ad essere il piatto preferito di almeno la metà delle persone che conosco. Non dico che non mi piace, ma non mi è mai venuta voglia di pizza, e quando mi invitano fuori per mangiare una pizza rifiuto sempre. Che senso ha mangiare una pizza quando potrei mangiare un bel panino imbottito o un buon gelato?

- La mia vita fa schifo.
E pensare che per giunta sarò anche costretta a morire prima o poi.
Che tristezza

.

39 commenti:

お菓子 Okashi Lau ha detto...

a me la pizza non piace. Cioè, la mangio, in compagnia, ma posso benissimo starci senza.

Dai che tra poco questo caldo finisce! sia per noi (dopo) che per te (prima)

SaraG83 ha detto...

Basta col pessimismo cosmico! Hai perso un sacco di peso e fra poco sarai a Londra ... dove il caldo torrido sarà giusto un ricordo :)

Per la faccenda auto, qualche anno fa, a seguito di un brutto incidente, rimasi a piedi diversi mesi. Nessun problema lo spostamento da paese a città ... ma quelli da paese a paese (ed il mio ragazzo stava, appunto, in un paese a 15 km dal mio) erano un incubo. Quindi ti capisco.

Donkuri ha detto...

A Londra si starà molto meglio resisti! Io nn posso vivere senza pizza XD

Anonimo ha detto...

cioè CHE SCHIFO! Aspetti che si asciuga il sudore sulle lenzuola invece di cambiarle con altre pulite? Ma non ti fai shifo nemmeno un po?

Lucy Van Saint ha detto...

Ti quoto sulla vita senza macchina. Io non potrei mai vivere senza la mia macchina e senza sentirmi autonoma. Sulla pizza no. Forse dici così perchè, scusa se lo dico, ma in Sicilia la pizza non la sapete fare. Vai a Napoli (dove è alta e buonissima) o a Roma (dove è bassa, fina fina e a volte scrocchiarella) e poi ne riparliamo!

appuntidivita ha detto...

scusate ma sono l'unica che a settembre dell'anno scorso ha parcheggiato la macchina in garage e non l'ha piu' ripresa? e gioisce della scelta fatta?....sono l'unica che trova giovamento dal non avere pagato l'assicurazione a febbraio, dal non pagare il pieno quasi sessanta euro e vederlo durare quindici giorni contro i quarantadue euro dell'abbonamento mensile che mi consente di andare e venire da lavoro, che mi consente di andare a fare la spesa il sabato armata di carrellino e shopper riutilizzabili?...sono l'unica a trovare giovamento dal fatto che alla fine di questo anno avro' risparmiato quasi uno stipendio?....in passato ho criticato gli anonimi e le loro osservazioni, invitato la cup a moderare i commenti, ma questo lamentarsi della mancanza di una automobile mi sembra tanto di persone viziate e non abituate ai veri sacrifici e a non avere a che fare con problemi reali come quelli di arrivare a fine mese....
scusate ma dove dovete andare con questa benedetta macchina?....non avete un lavoro, non vivete da sole? vi serve per andare a fare shopping per altro con i soldi degli altri?
perche' scusate la macchina non ce l'avete perche' e' piu' comodo stare con il culo sul divano....cup anche io sono meridionale ma ci andavo a lavorare cinquanta ore a settimana per quattrocento euro...per una dignita' personale....per dare un senso alle mie giornate...per imparare comunque qualcosa....facevo il contabile per quei fottuti quattrocento euro ma quando mi sono spostata in veneto, peraltro con le tue stesse motivazioni, il contabile ho continuato a fare e non certo la cameriera perche' in un curriculum vale l'esperienza e non quanto ti pagavano per farla...e 25 anni sono proprio tanti e questo le aziende e la agenzie di collocamento lo valutano.....e ti prego quando dici che le cose, come anche il viaggio a londra, le compri con i soldi che hai guadagnato con il servizio civile ti pregherei di non insultare l'intelligenza delle persone, perche' il servizio civile viene retribuito poco meno di 500 euro al mese....se tanto mi da tanto 500*12 fai tu

Violet ha detto...

anche qui fa caldissimo, e non ho per niente voglia di uscire di casa, starei sempre qui col ventilatore :(
io adoro la pizza, e così molte mie amiche...poi dicono che al sud sia ancora più buona, però vabbè, sono gusti! :)
dove vivo io siamo in mezzo ai campi e chi è senza macchina è perso, passano tipo quattro autobus al giorno su una linea principale, ma ci sono aree di km e km in cui non passa niente, a momenti neanche un trattore! io odio avere la macchina perché alla fine mi costa un sacco di rate, assicurazione, bollo e soprattutto benzina... però qui non essendoci mezzi è necessario per lavorare, e quasi sempre anche per uscire, immagino in altre parti d'Italia sia lo stesso o peggio! magari diviamo una volta ciascuno...tipo stasera mi vengono a prendere, ma solo perché l'altra volta l'ho fatta io, così spendiamo una volta ciascuno... vedrai che a Londra con la metro che porta ovunque a tutte le ore del giorno la macchina non ti mancherà :)

Anonimo ha detto...

Non guido perché nessuno ( e sottolineo nessuno) mi ha dato la disponibilità ad affiancarmi durante il periodo del foglio rosa. Quindi prima di ammazzare qualcuno, ho preferito, almeno per il momento, fare a meno della patente. Come faccio? Lunghe passeggiate (circa quattro chilometri al giorno, per raggiungere la stazione e prendere il treno, così da raggiungere il luogo in cui lavoro). Pentita della scelta? NO, perché in troppi lasciano la vita sull'asfalto e non vorrei essere la causa della morte altrui! Vantaggi? Un fisico niente male, una pelle senza cellulite e tanta dignità.

Anonimo ha detto...

Certo certo, la metro a tutte le ore che però la sera non prendi perché anche lì c'è da aver paura, pioggia, gente di merda, costo della vita alto...a me sembra che abbiate tutte il salame sugli occhi su Londra...io ci ho vissuto sei mesi e non è certo la città delle meraviglie.
In ogni caso il commento di appuntidivita è una contraddizione unica, prima dice che è da settembre che non usa la macchina e poi critica chi non ce l'ha perché preferisce stare col culo sul divano? Bah non ho capito... Poi parla di lavoro...a me non sembra che giuliana si sia mai sbattuta ma qualche lavoretto l'ha fatto dai e se i suoi genitori possono darle una mano meglio per lei.....e 25 anni non sono tanti, la vita è lunga e di tempo per riempire il curriculum ce n'è. E chissenefrega che sul curriculum vale più la contabile che la cameriera e che tu hai una dignità ecc ecc...ma che senso ha il tuo discorso qui?
In ogni caso giuliana sono convinta che l'italia ti mancherà e non poco, ok il lavoro è difficile trovarlo e ci sono parecchi problemi ma la Sicilia è una terra meravigliosa e la vita a Londra non è stupenda come si immagina se sei impegnato a lavorare e tirare a fine mese. Facile dire che è bella andando per locali e per shopping con i soldi del papino o facendo finta di lavorare a camden, la vita vera invece è dura. Lisa

Anonimo ha detto...

Non capisco cosa c'entra la dignità nell'avere/guidare una macchina o meno.
Io la macchina me la sono comprata con il mio stipendio, la guido volentieri, la benzina me la pago, e se permettete ci vado dove mi pare e piace con altrettanta dignità.
Veramente le persone sono capaci di esaltare se stesse per cose assurde.

Anonimo ha detto...

Ma scusate usare i mezzi al posto della macchina rende le persone più dignitose? Non l'ho capito questo discorso...
Io della macchina faccio a meno molto spesso ma capisco che in certe zone d'italia la macchina è praticamente indispensabile perciò non ha senso dare delle viziate e delle senza dignità a quelle che insi lamentano di non averla.
Cup comunque io sono in montagna e la sera dormo con il pile e bevo cioccolata calda, se vuoi fare un salto ti invito (tanto qui arriva anche l'autobus)
BlackTea

Cupcakes ha detto...

Anonimo 1:49 , in quel letto mica ci dormo! Mi distendo solo il pomeriggio quando sto al pc, quindi non starò di certo a cambiare le lenzuola ogni giorno per starci un paio d'ore!

Lucy , non credo che qui la pizza non la sappiano fare veramente... è solo diversa dalla classica napoletana. E a me croccante non piace, quindi dovrei assaggiare quella napoletana (a Roma invece l'ho mangiata in una pizzeria e non mi piacque affatto).

Appuntidivita , hai fatto benissimo a lasciare la macchina e io non vedo l'ora di stare a Londra così da non aver piùne bisogno. Qui a Catania non esiste l'opzione abbonamento dell'autobus semplicemente perchè... l'autobus non c'è! E non intendo dire che ci sono poche corse, intendo dire proprio che non c'è, non esiste, non passa, non funziona, non fa neanche un corsa. E' stato abolito.
Morto e sepolto.
In centro città ne passa qualcuno, ma dove abito io non c'è, e quindi non posso raggiungere nessuna zona con i mezzi pubblici.
Per quanto riguarda i soldi del servizio civile, in realtà li ho ancora tutti sul libretto veramente, e sono quelli che mi porterò a Londra. Oltre il servizio civile ho fatto altro, la babysitter, la badante, la ragazza delle pulizie di una coppia di anziani, l'operatrice al call center, e i soldi li ho sempre messi da parte perchè l'essenziale per la benzina (quando avevo una macchina) e qualche uscita settimanale me lo dava prima mio nonno, e ora mia nonna.
Se non mi credi e non mi credete, non starò certamente a fotocopiare i miei estratti conto per mostrarvi le date in cui i soldi sono stati guadagnati.

Lisa , credo che anche lavorare a Camden corrisponda ad un lavoro di otto ore al giorno. Non si tratta certamente di un surrogato di un lavoro vero.

Blacktea , pagherei per avere adesso un po' di fresco a disposizione, quindi aspettami che arrivo!

A tutte le altre , grazie!
E sì, della pizza faccio a meno ma della macchina no =D

Anonimo ha detto...

Non mi riferivo a chiunque cerchi lavoro a camden, ma a quelli che partono con i soldi del papino che dicono di voler fare un esperienza all'estero e si parcheggiano in qualche negozietto a far niente spendendo tutti i soldi in locali alcool e shopping. Non fossilizzarti su un unica frase perché ti senti punta nell'orgoglio, magari cerca di capire il discorso nell'insieme e non rispondere fischi per fiaschi.
Lisa

appuntidivita ha detto...

Lisa torna a dormi re non hai capito niente

Anonimo ha detto...

Ma appuntidivita tu forse dovresti imparare a scrivere. Hai messo un sacco di cose insieme criticando giuliana perché non lavora, perché ha 25 anni, perché tu fai la contabile, perché tu non usi la macchina eccetera. Il tuo discorso ha avuto senso fino a metà circa, te lo riconosco,poi hai fatto su un casotto di argomenti che non ti dico.
L'esperienza da contabile non ti ha aiutata con la lingua italiana mi pare. Meglio che chiudi qua il discorso o tutta la dignità che hai acquistato prendendo l'autobus se ne va a farsi fottere. Addio. Lisa

lauretta ha detto...

Appunti di vita: vivi lontano di un centro cittadino (di una città peraltro scarsamente servita di mezzi come rimini) con un bambino di due anni, un lavoro e mille impegni. Poi ne riparliamo eh? A tutti piacerebbe poter scegliere, ma purtroppo non sempre si può.

Cup: su con la vita, che tra un mese il problema del caldo sarà solo un lontano ricordo.

appuntidivita ha detto...

lauretta avere bisogno di una macchina per andare a lavoro, per gestire una famiglia e' una cosa, volere una macchina e non avere nessuna necessita' effettiva e' un'altra

Cupcakes ha detto...

Non è che la necessità è solo studiare o lavorare. Allora chi è nullafacente deve per forza essere anche eremita?

appuntidivita ha detto...

nessuno dice questo...
tanto meno io...
quello che pero' asserisco e' che e' un lusso, costoso, che, in molti casi non si puo' permettere chi lavora, figurati chi non ha nulla da fare, specie, ed attenzione non parlo di te nello specifico, ma di molti casi, in cui si e' volutamente nullafacenti

Anonimo ha detto...

Fortunatamente esiste una cosa chiamata libertà che permette a chiunque, nullafacenti o lavoratori, di comprarsi e mantenersi una macchina. Se poi uno si compra la macchina e non può permettersi di mantenerla è deficiente ma non sono problemi nostri. Piuttosto dovrebbero togliere la patente con più facilità visti tutti i delinquenti in giro per le strade italiane. Guidare sta diventando impossibile vista tutta la gentaglia impedita o irrispettosa delle regole che gira sulle nostre strade. Lisa

Sluggard ha detto...

Io sarò un caso a parte, ma detesto la pizza napoletana, che trovo molliccia.
Mi portarono a mangiarla proprio nella pizzeria dove "l'hanno inventata"... nisba. Troppo "pagnottosa", pesante.

Invece ADORO quella che si trova nelle classiche pizzerie italiane, sottile come un'ostia... la romana, per intenderci... Ma, ancora di più, quella che fanno in puglia, un po' più alta, ma bella croccante, col pomodoro loro che per me è la fine del mondo. (Molto in generale adoro il cibo pugliese, dalle orecchiette con le cime di rapa alle fave bianche con la cicoria.. fame).

ADORO la pizza. Ed ignorerò il fatto che la vita ti faccia schifo e, soprattutto, le lamentele sul caldo, che non ne posso più di sentirle. Tanto non lo fanno andare via!

marmellata80 ha detto...

Io credo che il discorso di appuntidivita sia assolutamente coerente e casomai "non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire".
Non usare l'auto è un risparmio e chi fa i conti a fine mese e chi NON lavora hanno bisogno di risparmiare. Dal momento che per Giuliana l'auto non è una necessità per studio/lavoro ma solo di SVAGO, sarebbe più dignitoso che si accontentasse di chiedere qualche passaggio invece di pretendere la comodità per andare a spasso. Delle rinunce ogni tanto bisogna pur farle, è costretto a farle chi ha un lavoro figuriamoci chi non lo ha. Sul discorso lavoro invece penso che sia meglio fare qualcosa piuttosto che fare a casa, pure se sia la cameriera, del resto aver fatto la cameriera per anni in un albergo sarebbe anche un biglietto da visita che trovare qualche opportunità di lavoro a Londra... l'importante è soprattutto lavorare, cosa si fa passa in secondo piano.

lauretta ha detto...

Scusa, avevo capito male allora. :)
Pensavo che il tuo fosse un discorso più generico, pardon.

Anonimo ha detto...

"Voglio andare in Inghilterra dove l'8 giugno grandina" - mie testuali parole in un'ennesima giornata di 40 gradi... attenta però, a lungo andare il brutto tempo stanca. Non so Londra, ma a Manchester piove SEMPRE e non conosco 1-persona-1 che non si lamenti del tempo. Anche io mi lamentavo, e amo quella città come poche cose al mondo (tra cui la pizza, per esempio!)

;)

Gabby

Dona il tuo amore qualsiasi cosa succeda ha detto...

La tua vita non fa schifo...leggi il post qui sotto della tua dieta ben riuscita e fai un sorriso....pensa alla tua partenza e fai un sorriso :-)

Anonimo ha detto...

Concordo con te per una volta.
La tua vita fa schifo

wildgirl

Anonimo ha detto...

Marmellata80 ma perché uno dovrebbe rinunciare a qualcosa che può e che vuole avere?solo per essere più dignitosi ai vostri occhi?ma ognuno ha la libertà di fare quello che gli pare e se la macchina la usa per andare al centro commerciale o a trovare il proprio ragazzo che male c'è? Non dovrebbe usare una macchina solo perché non ha reali necessità? Non vi sembra meno dignitoso e più parassitario chiedere passaggi?Chiede per caso a voi i soldi del bollo e dell'assicurazione? Ma piantatela di fare le moraliste per ogni cosa...per il discorso lavoro anche lì ognuno fa quel diavolo che gli pare...c'è chi inizia a 17, chi a 25, chi a 30 chi a 40..in ogni caso non saranno problemi vostri..volete un applauso perché voi lavorate da quando siete in fasce? Clap clap...ammazza quanto siete pesanti...Lisa

appuntidivita ha detto...

lisa ma chi ti sveglia la mattina non ha un cazzo da fare? ritorna a dormire va...tanto mi devi lavorare?

Anonimo ha detto...

va bè.. dando un'occhiata al blog di appuntidivita si capisce al volo che non vale la pena discutere con lei.

Anonimo ha detto...

Ma che dici appuntidivita? Oh mamma con chi mi sono messa a discutere. Lasciamo perdere va. O sei pazza o sei completamente analfabeta, in ogni caso non voglio piu parlare con te, non ne vale la pena. Consulta un buono psicologo, ce ne sono per tutte le tasche, contabili o cameriere, automunite o non. Lisa

Anonimo ha detto...

per un attimo mi stavo chiedendo: "ma no, ma come? wildgirl è in vacanza?" per fortuna c'era anche il suo commento...

Jude

Anonimo ha detto...

hey jude!


wildgirl

Cupcakes ha detto...

Appuntidivita , sì, adesso puoi anche smettere di insultare gli altri utenti.
Se proprio vuoi continuare a dire la tua, fallo in maniera civile.
Ho cancellato il tuo ultimo commento.

marmellata80 ha detto...

Cara Lisa, non è questione di moralismo quanto di esprimere civilmente una opinione su quello che si è letto. Non sapevo che la regola su questo blog fosse essere sempre d'accordo, ne terrò conto. Dal momento che non la campo nè camperò Giuliana, hai perfettamente ragione che non me ne frega niente da dove prenda i soldi, per cosa li spenda e fino a che età saranno altri a pagare per lei... ma ti prego non pretendere che sia lobotomizzati e dica solo "brava, hai ragione, fai benissimo così". E' umano pensare diversamente.

Anonimo ha detto...

<3<3<3
confermo che andare in giro a Catania senza macchina è la morte mentre a Londra è l'amore <3
SSdery

DDRD ha detto...

ammazza, appunti di vita.
hai lasciato il link al tuo blog e non ho potuto fare a meno di leggerlo per vedere cosa avesse da insegnarmi cotanto fulgido esempio di morigeratezza e saggezza.
ecco quindi capisci il mio stupore nel vederti fare il fervorino moralista alla gente quando poi sul tuo blog scrivi della roba del genere:

VORREI INVIARE, AD A., IL PRIMO GIORNO DI FERIE, UN SMS DAL SEGUENTE CONTENUTO:



"ANCORA IN VACANZA CON QUELLA TROIA DI TUA MADRE, A 37 ANNI, MA NON TI VERGOGNI?"


non è che mi puoi insegnare un po' della tua dignità? no perché io pensavo di averla, ma se la dignità è insultare via sms le madri altrui e rompere i coglioni all'ex (sottolineo: EX) che giustamente si fa gli stracazzacci suoi in vacanza mi sa che devo prendere ripetizioni...

DDRD ha detto...

aggiungo una cosa. voi siete il cancro dell'Italia, siete voi che vi fate inculare con il sorriso sulle labbra per 400 euro dodici ore al giorno dal capataz di turno...
io capisco una persona che non ha altre opzioni, e lavora perché la paga sarà una miseria ma sono seppur soldi, ma una persona che si fa sfruttare e fa la morale a chiunque altro dicendo che dovrebbe farsi sfruttare anche lui, senza contributi (faccio fatica a credere avessi un contratto regolare scusami eh) e con una paga che ti serve a malapena a mangiare e a pagare le bollette, beh mi sta francamente sui coglioni.
il problema è che se siete felici di fare gli schiavi e di chiamarlo "dignità personale" purtroppo non sono solo cazzi vostri, sono cazzi anche nostri che vorremmo poterci mantenere da soli, e magari prenderci anche un'auto dove andare dove ci pare perché in tante parti di italia gli autobus non passano mai o passano poco. chiaro? devo fare un disegnino?

DDRD ha detto...

errata corrige: *con la quale andare dove ci pare

Anonimo ha detto...

Wildgirl... è preso proprio da quella canzone il mio nickname! :D


Jude