28 luglio 2014

Lunedì 28 Luglio 2014



E quindi sono stata ad Amsterdam un paio di settimane fa.

Mi è piaciuta? Sì.

Mi è piaciuta tantissimissimo? No.

Ho capito perchè chiunque ci sia stato mi abbia detto che dopo averla vista si è innamorato e ora vorrebbe viverci? NO.

Ero con la compagnia adatta? No. O meglio, ero con un amico e un' "amica" (con cui adesso non parlo già più), per cui se fossi andata solo col mio amico sarebbe forse andata meglio.

La città è davvero bellissima, ma ho il grande difetto di paragonare tutto a Londra. Chissà perchè, sono convinta che non troverò mai una città che mi colpisca tanto quanto questa.

In ogni caso la città è davvero carinissima e caratteristica, ma sono stata due giorni e mezzo e già l'ultimo giorno non sapevo cosa fare dato che l'avevo girata praticamente tutta.
Purtroppo non abbiamo avuto il tempo per andare a vedere i mulini fuori città, perchè appunto l'ultimo giorno dovevamo essere all'aeroporto già verso le 18:30.

Musei? Solo quello di Van Gogh.

Droghe, coffee shops? Per me sono squallidi, forse l'Olanda non è la meta adatta per me da questo punto di vista.

La città era comunque vuota sia durante il fine settimana che di Lunedì, e per vuota intendo vuota.
Capisco che è Estate e la gente va al mare o in vacanza, ma non c'era praticamente nessuno.

Prezzi? Alti. Più alti di Londra, ma per me Londra ha spesso prezzi più bassi di quelli italiani.

Cibo? Pessimo, ma i biscottini tipo waffle al caramello sono BUONISSIMI, idem per i formaggi che sono squisiti e la scelta è molto vasta.

Tulipani? Non ci crederete ma non ne ho visto neanche uno vero ma solo finti e souvenirs.

Biciclette? L'Amore. Davvero, TUTTI guidano la bicicletta. Ho visto pochissime macchine, la città è molto calma, neanche nelle zone più turistiche come piazza Dam c'era inquinamento acustico o fastidiosi rumori.

Gli olandesi? Ne ho visti tanti di origine arabica (molto ma molto carini *__*). I puri sono ancora più belli. Credo tengano molto alla cura dentale. Hanno tutti sorrisi meravigliosi e perfetti grazie agli apparecchi ortodontici che probabilmente quasi tutti i bambini portano per qualche anno. E ne vale la pena.

Gli olandesi con la lingua inglese? La conoscono molto bene.

Si parla praticamente solo inglese ad Amsterdam? NO, si parla olandese ma se sei turista sanno capirti e risponderti. Onestamente non credo di aver visto nessun commesso o barista o quel che è che non parlasse olandese.

Abbiamo fatto il giro in battello ed è stato davvero carino, così abbiamo potuto vedere la città dal centro e non dal suo perimetro. Bello bello bello.

Vi lascio con due sole foto di quelle che ho scattato io, e poi con qualche foto di me medesima scattata dal mio amico con la sua reflex (che sa usare a differenza mia). E così mi vedrete anche a figura intera dopo millenni... e con quasi centodieci chili -.-





(Qui ero al caffè LATEI, in zona Red District Light, e me l' ha consigliato Elisina/Ilpeluche, una blogger nonchè commentatrice di vecchia data <3)



<3

32 commenti:

Patalice ha detto...

...a me amsterdam piacque molto...
la trovai una città romanticissima e dolce, le sue asperità contradditorie me la fanno ricordare con voglia di ritornarci

sbally ha detto...

che belle foto! a me è piaciuta la sua atmosfera e i suoi colori. ps per i tulipani devi tornare a inizio primavera :)

Anonimo ha detto...

A molti viene il piglio di trasferirsi ad Amsterdam, venne anche a me qualche anno fa quando la visitai, e non per la droga e il resto: mi piacque l'atmosfera, la gente, mi sentivo di nuovo giovane e con voglia di fare (avevo 23 anni, ma io è da quando ne ho 20 che mi sento vecchia -_-). Però è stato un amore momentaneo, la mia città dei sogni devo ancora trovarla. A Londra dovrei proprio venirci, e vorrei visitare anche l'Irlanda, magari anche solo un weekend a Dublino. Anche Vienna vorrei visitare. Chissà se prima o poi mi deciderò. E chissà se in una di queste città proverò quel colpo di fulmine che hai provato tu mettendo piede in terra londinese.
BlackTea

Steven ha detto...

Minkia Ciamby, appena viste le foto ho pensato " ma quanto cavolo sta mangiando" ?

Non lo dico per criticarti o per demoralizzarti... ma guarda che dalle ultime foto a queste qui... sembri molto piu' grassa, proprio rotonda. Impressionante la foto davanti a quel muro colorato stile arcobaleno.

Ciao

Steven

PS. Cosa ne pensi dell'idea che ti avevo suggerito di aprire un chiosco ?

Anonimo ha detto...

bravo steven, con tutti i problemi alimentari che ha manca solo il chiosco, circondata tutto il giorno da bombe e cannoli...pensa poi agli avanzi da portarsi a casa...e non pensare che ad una persona con problemi di alimentazione viene la nausea da cibo anche se ci sta a contatto tutto il giorno...non viene...fidate....benugo insegna.

Anonimo ha detto...

bellissime foto, colorate, e mettono serenità :-)
io forse l'anno prossimo andrò a Copenaghen, dovrebbe essere molto simile :-)
ramy

Steven ha detto...

Beh ... allora potrebbe provare con un chiosco di souvenirs per turisti.. pupazzetti, postcards... magliette.. statuine della regina.. del big ben .. robe del genere.


Steven

Anonimo ha detto...

ciao, bella Amsterdam...
Appena ho visto le foto ho pensato, sarò sincera e forse maleducata:
1) sei enorme (ma questa cosa non ti è nuova)
2) hai le sopracciglia differenti
Questi sono i commenti sull'estetica...
Poi ho pensato: voglio andare anche io ad Amsterdam, è da 1 po' che non faccio un bel viaggio che non sia in Africa.
Comunque credo che sia giunta l'ora di dare un taglio alla cattiva alimentazione, ti auguro di farcela, io con i miei "squilibri" ci sto riuscendo. Anche se spesso torno a nutrirmi di sole proteine per correre ai ripari da abbuffate. Non so se riuscirò mai a uscirne fuori da questi disturbi, ma ho iniziato a rivolermi quasi bene...sai come ho iniziato? ho fatto 1 foto e l'ho messa davanti al frigo (patetico lo so) e ogni volta guardandomi mi dicevo che dovevo migliorare...sn passata dalla taglia 42 alla 50; poi dalla 50 alla 46; poi 46 e ora 44.
Un altalena fisico e mentale.
ok ho parlato troppo.taccio.
bybl

Anonimo ha detto...

Ciambellona ma non puoi lasciare fuori dal post il racconto più succulento: perchè hai litigato con l'amica? :D

Anonimo ha detto...

Certo che dire ad una persona obesa e con disturbi alimentari "sei enorme" mi sembra davvero una pugnalata. Penso che lei lo sappia già di sé stessa senza voi che rigirate il dito nella piaga, e sicuramente sentirselo dire non la sprona a dimagrire o a dare un taglio con la cattiva alimentazione . E pensare che da quel che scrivete siete tutte disturbate quanto lei, ma a quanto pare la delicatezza e la sensibilità non sono di casa vostra.

Anonimo ha detto...

Esatto bybil hai parlato troppo. Taci che è meglio. Le tue considerazioni e il tuo resoconto sui tuoi cambi di taglia sono stati utilissimi, sicuramente aiuteranno Giuliana a sentirsi meglio e a dare un taglio al cibo spazzatura. Auguri per il prossimo cambio di taglia! Ed anche per il prossimo periodo di regime proteico, ottima scelta anche questa. Ciao ciao

Anonimo ha detto...

wow come vi scaldate!
e cmq io avevo fatto delle premesse...
ciambella non credo sia sia offesa x 1 "enorme" bonario di cui è già consapevole.
Enorme me lo dico anke a me qndo prendo peso ed è la pura realtà. Un giorno il nutrizionista mi disse non sei sovrappeso sei obesa.
Quella parola obesa, recepita in tono spregiativo, mha dato a nervi e smosso...non dico ke qsto sia valido x tutti, ognuno reagisce e fa le proprie scelte condivise e non.PUNTO.
bybl

Cupcakes ha detto...

Per tutti , purtroppo non credo mi verrà facile non paragonare le città che visiterò nella mia vita a Londra... e temo che nessuna mi piacerà di più.

Steve , non voglio più lavorare col cibo né voglio stare in piedi, per cui direi che l'idea del chiosco di qualsiasi genere sia scartabile a priori.

Bybl , ho trovato il tuo commento molto cafone onestamente, ma non mi sono stupita dato che tu da sempre commenti in maniera non sempre delicata, per cui...

Anonimo 1:38 , ci ho litigato perchè è una classista e mi giudica sin da che la conosco.

Anonimo ha detto...

Bybl, il contenuto del tuo post si commenta da solo (tatto e delicatezza, se una non li ha, difficilmente se li può dare...), ma almeno abbi la decenza di curare la forma...ormai anche le bimbeminchia 13enni, età che presumo tu abbia passato da un po', hanno smesso di scrivere con K e abbreviazioni -.-

Anonimo ha detto...

a me non pare affatto enorme. ma proprio per niente. anzi, ma dove li hai quei 110kg??? non sembrano così tanti. una lettrice SINCERA.

Anonimo ha detto...

Ma bimbaminkia non si scrive con la k? ;)
Ps: bybil il fatto che ti definisca "enorme" da sola non significa che tu debba dirlo ad ogni persona sovrappeso/obesa che conosci. Vorrei vedere se incontrassi una tua amica dopo tanto tempo e questa, senza fare una piega, ti dicesse: però, sei enorme!! Scommetto che non ti faresti delle grasse risate, soprattutto sapendo tutta la sofferenza che c'è dietro un aumento di peso. Poi non l'avrai sicuramente detto con cattiveria, non ho dubbi, però come hai detto tu, ognuno recepisce quello che vuole anche dal termine più inoffensivo, per questo con le parole bisogna andarci piano.
BlackTea

giulia ha detto...

Non commento chi commenta il tuo aspetto come se tu non fossi una persona ma un'immagine di cartone. Invece, sono finita qui sul tuo blog oggi per la prima volta, per caso, e ho sentito che volevo scriverti una cosa molto semplice e banale, ma la scrivo lo stesso: prenditi cura di te. Non aspettare che sia qualcun altro a farlo.
E poi io ti trovo bella.

Anonimo ha detto...

ciao, io invece guardando le foto ho pensato :"sta ragazza ha sicuramente dei kg di troppo, ma ha un viso fantastico che rimane fantastico nonostante i kg di troppo".

Sluggard ha detto...

A me Amsterdam è piaciuta moltissimo, sarà che non ho l'idolatria per nessun luogo.

Sulla questione dell'enormità... Ogni tanto si dovrebbe contare fino a 10 e trattenere il ripieno, anche perché non mi pare la Cup avesse già detto d'aver ripreso peso. Che ci volete fare?
Poi con quel magliettone oversize qualunque donna con qualche chilozzo in più sembrerebbe una mongolfiera, secondo me. Suvvia.

Anonimo ha detto...

sull'uso delle k pensate qlke volete, w la libertà... ti sn risultata cafona, anzi vi sono risultata, ok..ma forse xkè (bimbominkia x le k, le x...) dimentico di essere al pc e nn ci si conosce. Non mi giustifico x il commento ke è così e così rimane, ma "l'enorme" viene fuori da una ke di problemi d'alimentazione li ha sempre avuti e nn aveva alcun intento offensivo anke se è stato recepito così.
La delicatezza e il buonismo nn sono il mio forte di sicuro.
Leggo il tuo blog x curiosità e commenti cosi acerbati x 1 "enorme", tra l'altro consapevole (credo che tu più volte abbia detto di voler dimagrire, per ragioni di salute- schiena)siano legittimi se chi li scrive ha male inteso il senso del mio commento.
ciaociao

Anonimo ha detto...

"acerbati" (ESA- si è perso per strada...)??? Ma sì, viva la libertà, anche di essere delle capre in italiano :D

Anonimo ha detto...

A maggior ragione perché hai sempre avuto certi problemi, bybl, che ci si aspetta una certa delicatezza e non per buonismo, ma per empatia.
Oltretutto ti spingi a dirle di riprendere un'alimentazione sana quando ancora non hai risolto i tuoi di problemi. Le iperproteiche per rimediare, ormai si sa che non sono la soluzione. Dovresti imparare la differenza tra l'essere sinceri e l'essere superficialotti.

Natascia Lex ha detto...

Belle le foto e bella te! ^_^

Anonimo ha detto...

scusate ma certi commenti ipocriti mi fanno imbestialire... come si fa a dire che non sia enorme? Lo è. Ed è ora che ci sia una presa di coscienza. Ha un viso molto bello è vero, anche questo ho pensato vedendo queste foto. Ma se è vero che dirle che è "enorme" non risolve la situazione e non la sprona a prendersi cura di lei, anche il fatto di scriverle "non sei poi così grossa, anzi'" è deleterio.
E comunque basta nascondersi sempre dietro questo famigerato "disturbo dell'alimentazione" a cui non credo. Credo nella pigrizia, nell'insoddisfazione di alcuni aspetti della vita che ti portano ad ingozzarti di ogni schifezza possibile immaginabile (capita a anche a me). Ma il fatto di iniziare cento cose (vedi la palestra, le camminate, la corsetta, la dieta) e non portarne a termine nemmeno una... beh quella si chiama pigrizia e incostanza non disturbo alimentare. E se anche ci fosse questo famoso Binge Giuliana è colpevole di non provare almeno a curarlo. Perchè la consapevolezza mi pare ci sia eccome, ma traspare di più la noncuranza e la rassegnazione.
Scusate se mi sono dilungata ma seguo da un pò questo blog e sono indignata nel vedere una bella ragazza, giovane, con molte eventuali prospettive, che potrebbe avere in pugno la sua vita, buttare tutto nel cesso e tirare lo sciacquone come se nulla più avesse senso.
Ciao
Martina

Anonimo ha detto...

Ma nel post, per caso... lei ci ha chiesto di farle sapere se la trovavamo magra, enorme, bella o brutta? Era un post sul suo viaggio e c'è chi è uscito col dire che era enorme. Ma vi pare normale questa cosa? Se una vostra amica vi fa vedere le foto del suo viaggio voi le riferite se è secca sfinita o enorme? Al di là di questo
@martina, e tu chi sei per diagnosticare un disordine alimentare piuttosto che una questione di pigrizia? Buttarsi su una vaschetta di gelato o due fette di pane con la nutella in un brutto momento, non significa avere un disturbo alimentare. Non sai di cosa stai parlando.

D ha detto...

Concordo con Martina. Giuliana non va insultata ma nemmeno coccolata. Va spronata a fare di più. L'alimentazione è una brutta bestia. Sono stata a Londra solo una volta quando ero bambina quindi francamente non ricordo come sia il cibo, ma ho passato 4 giorni a Stoccolma quest'inverno ingrassando ben 4kg. La cucina del nord è differente dalla nostra e ci si deve adeguare. A maggior ragione lei che già in Italia aveva problemi. Non è semplice, ti capisco. Sono stata anoressica per anni, pensavo di essere guarita. Poi mia madre si è ammalata e io mi sono lasciata andare. Lei è morta e io sono ingrassata di oltre 10kg perché non avevo più voglia di prendermi cura di me stessa. Mi nascondo dietro il problema economico (il cibo spazzatura costa molto meno del cibo sano!) ma la verità è che volersi bene non è facile. E non dirmi che stai bene nei tuoi 110kg. Perché il tuo cuore, i tuoi muscoli, le tue articolazioni, tutto il tuo corpo fatica. Impegnati, sei giovane e ce la puoi fare. Ti auguro un enorme in bocca al lupo.
LaD

Anonimo ha detto...

Martina quanto sei melodrammatica, ma cosa mai starà buttando nel cesso? Per caso pesa 500 chili ed è costretta su una sedia a rotelle, in preda alla depressione e senza nessuna voglia di smettere di mangiare? No non direi. Mi pare assurdo che dalle foto di un viaggio arriviate a dirle che sta tirando lo sciacquone con la sua vita dentro. È cafone dirle sei enorme, visto che lei è consapevole del suo aspetto e dei suoi chili, e chi si è opposto a tal commento ha fatto bene. Che senso ha dire 'sei enorme' in un post in cui si parla di un viaggio? Del peso non ha nemmeno parlato. E dirle non hai le sopracciglia uguali? Ma la gente è completamente scema. Non che sia chissà quale offesa, ma dei commenti simili da delle estranee fanno pensare che suddette estranee siano delle signorine precisetti, un po' acide e invadenti. Ritornando al discorso principale, trovo comunque altrettanto cafone e fuori luogo giudicare una persona e il suo modo di vivere la vita quando non c'è un bel niente da giudicare. E poi che male c'è a dire che è carina comunque e che porta bene i suoi chili?? È la verità!! E piantatela con questa storia che i disturbi alimentari non esistono. Se non li avete mai vissuti, facile parlare di 'pigrizia' dal canto vostro. Non sapete un bel niente, perciò statevene zitte va, maleducate.
Miss Sincerità

Steven ha detto...

Giuliana,

Guarda che se il problema è stare in piedi, si risolve facilmente.. anche col chioschetto nulla ti vieta ti portarti la tua bella sedia e mentre aspetti i clienti ti senti anche la radiolina o la tv portatile o se hai una connessione wi-fi mobile puoi navigare cosí non ti annoieresti. Puoi il chioschetto è come un negozio... scegli tu cosa vendere .. non devono essere per forza cose da mangiare, puoi vendere magliette, t-shirt, quello che ti pare. Io l'idea non la scarterei cosí velocemente. Anche se cambi negozio andando a lavorare come commessa da qualche altra parte rimangono i soliti problemi dei turni, il boss etc. L'unica per te è metterti in proprio con una piccola attivitá (credo)

Comunque auguri.

Steven

Giorgia ha detto...

Ciao Giuliana, ti leggo da tanto, ma finora non ti avevo mai scritto.. abbiamo tanto in comune, dalla città di provenienza ai problemi col cibo e alla vita lontane dalla Sicilia.. ti lascio questo messaggio solo per dirti che sei BELLA, so cosa significhi non piacersi, so quanto sia semplice buttarsi sul cibo quando tutto il resto sembra uno schifo, ma ad un certo punto bisogna rendersi conto di una cosa: stiamo SPRECANDO i momenti più belli della nostra vita con delle cazzate. Dimagrire non è difficile, come tu stessa sai, quindi, se è questo ciò che vuoi, puoi farcela ancora una volta. Comunque, NON SEI enorme, non lo dico per ipocrisia, anzi invidio la classe con cui riesci a portare il sovrappeso o obesità che dir si voglia.. e hai un viso bellissimo e solare :-) ti auguro di stare bene con te stessa.

Anonimo ha detto...

Dimagrire non è difficile? questa forse è la cazzata più grossa che ti hanno scritto.

Giorgia ha detto...

Il dimagrimento in sé non è difficile, tutto sta ad iniziare un regime alimentare equilibrato e a trovare dentro di sé la forza per non mollare, la motivazione.. e lo dico con cognizione di causa visto che adesso peso molti, ma molti chili in meno di qualche anno fa: il difficile è iniziare a darsi una regolata, trovare la forza di non mollare e capire che, sovrappeso o meno, davanti allo specchio c'è sempre la stessa persona.. di difficile c'è il cambiamento della forma mentis, il dirottamento delle attenzioni che davamo al cibo su altro.. questo è difficile, non dimagrire.. :-)

Sara Xulap ha detto...

Mi sono trasferita in questa splendida città da qualche settimana. Mi sono resa conto che se giri solo per Amsterdam centro non ti rendi conto in realtà di quanto sia meraviglioso questo paese. Anche per i prezzi, se giri per Amsterdam centro è un conto ma ad esempio io che vivo ad amsterdam noord è un'altra cosa, nessun paragone con Londra che è davvero molto cara, anzi per quanto riguarda i supermercati qui i prezzi sono lievemente più bassi dei supermercati in italia certo poi dipende, se cerchi il prosciutto di parma ad amsterdam stai fuori ehehehe.