12 dicembre 2011

Lunedì 12 Dicembre 2011


Oggi ho trascorso una magnifica mattinata, davvero, fatta però di piccole cose.
Dovevo passare dalla banca per pagare una cosa per mio padre, e ne ho approfittato per farmi ridare la mia pass per controllare il saldo movimenti della mia carta prepagata.
Bene, ho rivisto tutti i miei acquisti fatti in Inghilterra e mi sono tornate in mente tutte le cose fatte e prese lì sei mesi fa.
Mi sono rivista dopo più di un anno con una mia grande, grandissima amica. Una di quelle che ho nel cuore e a cui penso spesso. E' stato molto, molto ma molto bello. Sedute a gambe incrociate nel suo lettone, ci siamo aggiornate sugli ultimi mesi, ripromettendoci di vederci più spesso, di nuovo, come succedeva fino a due anni fa.
Lei ha preso una camera vicino la mia ormai ex università, e così, dopo averla salutata, sono entrata lì, in quel posto stupendo che è l'ex Monastero dei Benedettini... quante mattinate ho trascorso lì?
Decine, forse centinaia.
Sono salita al primo piano per riprovare la gioia della vita che facevo fino a poco tempo fa: ho preso il caffè alla macchinetta, sono scesa sotto, mi sono seduta in una delle famose panchine a sorseggiare la mia bevanda calda, ho tolto le ballerine (chi mi conosce sa che anche a Dicembre esco senza calze quando indosso le ballerine e i mocassini) e mi sono stiracchiata al sole, scalza, seduta nuovamente a gambe incrociate.
Torno a casa per pranzare con mia nonna e cosa trovo? Il pacco che attendevo da giorni, quello col mio stupendo autoregalo natalizio che è anche la borsa Prada di cui vi avevo parlato in uno degli ultimi post del vecchio blog. Ve la mostrerò la prossima Domenica sulla solita rubrichetta, ma meriterebbe davvero un post a parte.
Se oggi qualcosa va storto, forse neanche ci faccio caso, tanto è il mio buonumore.
Non faccio nulla, è vero, ma ciò non significa ch'io debba odiare me stessa. Verrà il tempo anche per me di "rompermi il culo", ma per adesso posso godermi i bei momenti senza sensi di colpa?
Direi di sì.
Amo anche io le piccole cose.

12 commenti:

Carmen ha detto...

che bel post, ti sento molto positiva in questo periodo :)

coccinellaverde ha detto...

queste giornate sono una sana ricarica!

knowfear ha detto...

Certo che puoi goderti questi momenti e FAI BENE!
Vorrei riuscirci anche io... invece sono proprio la tipa che si sente assalire dai sensi di colpa...
Un bacione :*
ps: forse questo finesettimana vengo a Catania con i miei amici (con la scusa del derby, ma in realtà perchè è da una vita che voglio venirci e stando a Palermo è ridicolo che abbia visto persino NY e non Catania :D)

silvia ha detto...

ogni tanto fa bene prendersi una giornata tutta per se... senza fretta e senza impegni ^_^
la mia è oggi, prima del grande sprint natalizio e ho intenzione di godermela tra the, libro e biscotti fatti in casa :P

Anonimo ha detto...

cup come fai a fare i titoli tipo: things that I love e gli altri? con word? serena

Anonimo ha detto...

Quanto manca anche a me il cortile dell'università...credo di aver speso piu soldi alla macchinetta del caffe che di tasse universitarie, quanto faceva schifo ma come mi manca!
Veronica

Cupcakes ha detto...

Knowfear, ma ci vediamo?
Dani ha preso il biglietto per il derby e andrà allo stadio (ed io lo odierò per questo, dato che la Curva Nord è proprio il peggio del peggio), io stagnerò a Catania... se vuoi ;)

Serena, io ho creato solo "Things i love" prendendo uno sfondo da Google e mettendo la scritta con picnik.com
Le altre tre icone me le ha create Ingrid e credo le abbia fatte con Photoshop!

Veronica, ma tu almeno ti sei laureata?

Per tutte: grazie, nonostante io mi rilassi già abbastanza, mi godo lo stesso le giornate particolarmente positive ♥

Anonimo ha detto...

uuuuh, i Benedettini!! E' quasi un anno che non ci metto piede, ma l'atmosfera mi manca un sacco... i corridoi, il cortile. Quasi un posto magico!
S.

Cupcakes ha detto...

S., i Benedettini sono la felicità ♥

Anonimo ha detto...

beata te che nn hai sensi di colpa..penso che a 25 anni bisognerebbe darsi una mossa per non scrivere la parola fallita sulla carta d'identità.

Prettyinscarlet ha detto...

Ciao Giuliana, è la prima volta che commento, ma ti seguo da un pò. Che bella Catania, mi hai fatto tornare in mente una bellissima vacanza e una visita ai Benedettini con delle mie amiche siciliane.
Fai bene a goderti le piccole cose, alla fine sono quelle che danno un senso alla vita e poi in certi giorni si è di buonumore e basta. Capita anche a me, di essere felice senza sapere il perché. E non c'è nessun motivo di sentirsi in colpa, anzi :)

Cupcakes ha detto...

Anonimo 16,13, al prossimo rinnovo scriverò disoccupata, e lì forse mi sentirò davvero in colpa. O forse scriveranno "In cerca di occupazione" per evitare un'umiliazione enorme?

Prettyinscarlet, ma grazie ♥