7 marzo 2012

Mercoledì 7 Marzo 2012

Mi sono ripromessa di riprendere a scrivere le rubriche nei giorni prestabiliti e mi impegnerò nel farlo il più possibile. Il Mercoledì è il giorno dei fatti random, quindi eccoci qua.

- La mia psicoterapeuta ha cambiato studio. Prima era dentro una villa bellissima ed enorme (non quella in cui vive), adesso in un bivani nuovo di zecca. La stanza è tutta bianca e il lettino è dell'Ikea, morbidoso e soffice. Prima di vederla, mi dispiaceva cambiare luogo d'incontro, ma adesso la novità la vedo in positivo.
E, per la cronaca, mi ha detto anche lei, pur non essendo oculista (ma è comunque una Dottoressa, quindi le basi le avrà anche lei), che lo sforzo che un occhio fa quando l'altro è più forte, è davvero notevole e l'operazione potrebbe ridimensionarlo. Non credo ascolterò un secondo parere, ma sicuramente mi informerò bene sull'affidabilità del primo. Non voglio mettermi nelle mani di un macellaio, ma non voglio neanche sentirmi terrorrizzata psicologicamente pensando alle controindicazioni

- Sta piovendo fortissimo da un'intera giornata. Ma che scocciatura. Negli ultimi giorni le temperature si erano anche alzate un po', ma adesso c'è di nuovo un po' di freddo

- Da quando ho il nuovo pc, mi dedico di più alla visione di film e programmi tv. Ad esempio, amo mettermi sotto le coperte a guardare le puntate di Chealse Settles sul sito di Mtv, dato che in tv le trasmettono la Domenica sera e mi scoccia vederle. Come note negative, direi che la mia schiena ed il mio collo si stanno spezzando stando a letto, sia seduta che distesa, e che non riesco a dosare bene il touchpad e quindi le frecce vanno spesso all'impazzata su per lo schermo

- Ho notato che quando non faccio shopping, spendo inspiegabilmente di più. La scorsa settimana ad esempio non ho comprato nulla fino al week end, ma prima del Sabato tra caffè, compleanni e cose varie, avevo speso almeno venti euro. Ma 'sto tatuaggio dite che dovrò pagarlo a rate presa da una crisi di pezzenteria?

- Oggi ho riguardato le mie foto della scorsa Estate che, per quanto mi riguarda, è stata la peggiore della mia vita da Agosto in poi. E' stata la peggiore perchè, proprio ad Agosto, ho iniziato a prendere tantissimo peso, tanto da arrivare infine ai famosi quasi CENTOTRE kg.
Ero ENORME. No ragazzi, ero davvero enorme. Non che adesso sia tanto più magra ad 85 chili, ma anche sui 90 o 93 non ero mica gigantesca come ai cento e passa. Non devo mai più ridurmi in quello stato, mai più. Non perchè 103 chili siano troppi, dato che ci sono persone che ne pesano anche di più e fisicamente magari non sono messe malissimo (nel senso che sono ben proporzionate magari, non che non abbiano problemi di salute), ma io stavo proprio male, avevo tutto gonfio, manco mi circolava il sangue praticamente. Mai più, ok

- Riesco ancora a farmi meraviglia della stupidità, cretinaggine, ipocrisia, falsità ed idiozia delle persone. Dopo anni dovrei averci fatto il callo, e invece riesco ancora a rimanerci persino male quando le persone si mostrano per ciò che sono. Loro mi fanno pena, ma io che perdo tempo standoci anche male sono messa molto peggio

36 commenti:

coccinellaverde ha detto...

Cup non parliamo di economia che quando uno non lavora è tragico,cerco sempre di risparmiare ma escono occasioni nelle quali si deve spendere per forza e non riesco a mettere da parte nulla -.- fai bene a riguardare le foto,così vedrai davvero quanto lavoro hai fatto per dimagrire e ti verrà ancora più volontà di continuare il tuo percorso!kiss

M ha detto...

la psicoterapeuta non è laureata in medicina, ma in psicologia, quindi le basi non ce le ha (io sono laureata in psicologia)... questo non per dire che non sia vero quello che ha detto, questo non lo so, ma di sicuro uno psicologo non ha basi di medicina (se non per le materie tipo fisiologia neurovegetativa, o altre piccole materie mediche, che sono davvero come l'abc dei bambini dell'asilo!)

Cupcakes ha detto...

Cocci, io non riesco a mettere da parte neanche un euro per adesso, ma fra un mese e mezzo ho il tatuaggio e dovrò pur pagarlo in qualche maniera. Devo assolutamente riempire il porcellino!

M., psicoterapeuta, non piscologa. Non vado da una psicologa, ma da un medico chirurgo specializzato in psicoterapia e in neuropsichiatria.
Inoltre, anche lei ha avuto problemi agli occhi e oltre a conoscere la sua "materia", ha conosciuto da vicino anche problemi legati ai laser per gli occhi.

Anonimo ha detto...

''Non credo ascolterò un secondo parere, ma sicuramente mi informerò bene sull'affidabilità del primo.''
Se un secondo parere ti terrorizza, o te ne fai una ragione o te ne fai una ragione. Cazzo, devi farti friggere gli occhi ed è di un secondo parere che hai paura? O ti scoccia ''perdere tempo'' per cercare altri specialisti da consultare? Hai aspettato vent'anni per st'operazione, se aspetti un altro mese non muori mica.
Ecco, stavolta ti dico che hai detto una stronzata.


Cristina

Anonimo ha detto...

si può diventare psicoterapeuti anche con una laurea in psicologia (3+2anni nuovo ordinamento oppure 4anni ciclo unico vecchio ordinamento) + 4 anni di scuola di specializzazione in psicoterapia. Non serve necessariamente la laurea in medicina.

Sei troppo ignorante, rassegnati. Inoltre, prendi per oro colato tutto quello che ti dice gente laureata, anche in un campo che nn c'entra nulla (forse è il tuo senso di inferiorità e la consapevolezza del tuo insuccesso negli studi uni ormai abbandonati che ti fa dare cotanta credibilità al primo che sfoggia in qualsivoglia titolo che riporta la scritta "Dott." )

Pensaci SERIAMENTE

Anonimo ha detto...

e comunque, giusto x la cronaca, i medici che scelgono di fare la specializzazione in psicoterapia alla fine ne sanno tanto quanto uno psicologo che fa la specializzazione in psicoterapia. Il suo campo è quello, punto, non l'oculistica o la chirurgia toracica. La laurea si chiama "medicina e chirurgia" ma alla fine ognuno si specializza in qualcosa e del resto sa poco e niente. Mio zio è dermatologo e non si permette di dare pareri sugli occhi, perchè non ne sa un piffero. Sembra davvero che veneri questa persona solo perchè è un medico: i medici non sono tuttologi, ed un laureato in medicina che decide di fare lo psicoterapeuta è allo stesso livello di uno psicologo che fa la medesima scelta, anzi, giusto x arricchire il tuo bagaglio di conoscenze, lo sai che ora le scuole di specializzazione pubbliche di psicoterapia sono aperte solo ai laureati in psicologia e i medici non possono piu accedervi?? Quindi smettila di venerare la tua psicoterapeuta solo perchè secoli fa ha studiato qualche nozioncina di anatomia. È alla pari di uno psicologo e non è in grado di darti pareri medici, punto. Vai da un oculista che è meglio! Lysa

Mirtilla ha detto...

Anche io quando rivedo le foto in cui ero più grassa, molto più grassa, mi dico Mai Più. E mi viene anche l'ansia, ma vabbè.
Per quanto riguarda gli occhi io un secondo parere lo sentirei invece, giusto per affrontare poi l'operazione con più tranquillità...

Dona il tuo amore qualsiasi cosa succeda ha detto...

Mettere via dei soldi è un'impresa davvero difficile, io non ci riuscivo nemmeno quando vivevo a casa dei miei!
Riesco solo ad accantonare piccole cifre che mi servono per qualcosa di preciso (vedi: tatuaggi-viaggi) ma poi il resto dello stipendio mi si brucia immediatamente anche se non faccio shopping (magari in benzina-uscite varie)

Per le vecchie foto non so se siano terapeutiche o meno! Io ho avuto due diverse fasi della vita = foto in cui ero magrissima da far schifo e senza cellulite / foto in cui ero in pieno sviluppo adolescenziale in cui ero orribile / foto di oggi: io con i miei difetti soliti
...non saprei quale foto non guardare!! XD

Anonimo ha detto...

Per carità quello che scrive Lysa è verissimo ed io sono la prima a difendere la 'categoria' quando serve, però non mi sembra sia questo il caso per aprire un dibattito in questo ambito. Non credo che Cup reputi più competente uno psicoterapeuta medico invece che uno psicoterapeuta psicologo, semplicemente ha detto che la sua psicoterapeuta, essendo laureata in medicina, magari alcune nozioni di base se le ricorda. E poi Cup credo che nel caso tu decida di operarti un oculista lo vedrai in ogni caso, o no?? certo che su questo blog tutto è motivo di discussione, che palle (Cup, visto che mi sono intromessa in questo discorso dici che adesso verrà qualche anonimo a darmi della emo rompipalle???)
BlackTea
BlackTea

MerdaChic ha detto...

La falsità della gente arriva di più da chi non te l'aspetti sopratutto dai sedicenti miglori amici e fa male, dagli altri: estranei, conoscenti etc. è più facile che arrivi e di quella fregatene altamente.

Anonimo ha detto...

medico chirurgo specializzato in psicoterapia e in neuropsichiatria = laureato in medicina. meeeeee è assurdo quanta fretta qest anonimo abbia nel dare dell ignorante, manco sa leggere, capire :D sono sconvolta, davvero :D che brutta figura :D

Cupcakes ha detto...

Cristina, in realtà credo che chi non pratichi i laser me lo sconsiglierà (avevo già chiesto un paio di anni fa a uno che non li praticava), e chi li pratica me lo consiglierà, indi per cui un secondo parere secondo me lascerebbe solo il tempo che trova.

Anonimo, nel mio post ho specificato nella parentesi che la mia psicoterapeuta "è pur sempre una dottoressa". Secondo te che l'ho scritto a fare se gente come te crede che io non sappia neanche che titolo di studio abia la mia terapeuta? L'ignorante sei tu che non sai leggere cara mia, perchè al mio pase, Dottoressa (parlando di un medico) vuol dire con laurea in medicina.
L'hai letto il mio commento? L'hai capito che è laureata in MEDICINA?

Lysa, ma ho scritto tra i commenti che lei, oltre ad essere un dottore, ha anche avuto a che fare con il laser in prima persona, quindi da paziente. Mi ha dato consigli, non verità assolute.

Blacktea, può essere =P

Per gli altri, grazie mille!

Anonimo ha detto...

Come dicono gli altri qui nei commenti, laureata presso la facoltà di medicina e chirurgia non significa tuttologo. L'oculistica non c'entra 'na mazza.
Sei ignorante CUP e veneri 'sta tipa che -con tutto rispetto- fa solo il suo lavoro di psicoterapeuta finalizzato a guadagnare soldi e portare stipendio e pagnotta a casa. Col cavolo che ti darebbe retta gratis. Ci hai mai riflettuto?

E' un LAVORO, tutta 'sta amicizia fraterna non esiste!!!

Anonimo ha detto...

solo al tuo paese "dottoressa" vuol dire "laureata in medicina".
Se uno non si sa esprimere, non può pretendere che gli altri lo capiscano.

Anonimo ha detto...

Devo dare ragione alle "zimpaticizzime" anonime: in effetti "dottore" è il titolo di qualunque laureato, ergo chi si laurea in giurisprudenza è dottore in legge, chi in ingegneria lo è nella medesima e via andare; se definisci la tua psicoterapeuta "dottoressa" può essere tranquillamente dottore in psicologia con relativa specializzazione. Secondo me l'equivoco è nato dall'averla definita "psicoterapeuta" anziché "psichiatra" che in effetti è una specialità della laurea in medicina e si distingue perché ha facoltà di curare i propri pazienti anche attraverso la somministrazione di farmaci.
Detto questo: anonimi, ma quanto scassate, il processo alle parole, perdio? La sua dottoressa non sarà tuttologa, ma nemmeno voi, per cui prima di dare dell'ignorante a caso provate a riflettere sulle cose... e sei grassa, e sei frustrata, e non ti laurei... ma che è, voi avete la vita perfetta?

Anonimo ha detto...

caro anonimo delle 19,20: si può prendere una laurea in medicina e scegliere di fare una scuola di psicoterapia ed essere quindi un medico psicoterapeuta, figura professionale differente dallo psichiatra, che può anche non avere affatto una formazione di tipo psicopterapeutico e anzi può avere una visione dei processi mentali diametralmente opposta.
La definizione di Cup è quella corretta: medico psicoterapeuta.

cuoreblu

M. ha detto...

tu secondo me non hai chiaro il concetto di psicoterapeuta e psicologo... psicoterapeuta non significa laureata in medicina, gli unici laureati in medicina sono gli psichiatri, che poi ovviamente (copo la facoltà di medicina e 4 anni di specializzazione in psichiatria) possono pure se vogliono farsi una scuola e diventare psicoterapeuti... ma psicoterapeuta è anche uno psicologo che ha uno studio o che si occupa di "cura" (e non solo di diagnosi), anzi la maggior parte degli psicoterapeuti sono laureati in psicologia.. quindi il fatto che tu la chiami psicoterapeuta come avrebbe dovuto farmi capire che era un medico? ora che hai specificato ho capito.

tedda ha detto...

La mia ex coinquilina affrontò un'operazione simile, ad entrambi gli occhi mi sembra.. in una clinica privata. Fu rapida e indolore, tranne la scocciatura di restare a casa ed essere praticamente dipendente dagli altri per due giorni, sempre che non ricordi male :)
Quindi, per mia esperienza, il laser è consigliabile, se ti mancano molti gradi. Sinceramente, penso che lo affronterei con tranquillità, ma per fortuna, almeno gli occhi, li ho perfetti!! (per adesso) :)

LauraE ha detto...

Lysa, tu definsci medico una persona che "secoli fa ha studiato qualche nozioncina di anatomia"?? Ma lo sai che carico di studio è preparare l'esame di anatomia? Come ti permetti di ridurlo a "nozioncine"??? E poi, secondo te è solo anatomia l'esame pesante di Medicina? Guarda, ti sfiderei a laurearti in questa materia, ma fino a quando non l'avrai fatto tieni il becco chiuso, per favore...E ti farei notare che nel piano di studi di Medicina e Chirurgia ci sono in ogni caso esami relativi all'occhio, quindi se il medico ha studiato con coscienza e rigore per questi esami, che sia dermatologo o psichiatra dovrebbe ricordare assolutamente problemi di "base" come miopia, astigmatismo, e le cure consigliate. Poi è ovvio che un oculista abbia più competenze in materia, ma sicuramente un medico in questo campo non può essere ignorante.

Scusa per la polemica Giuliana, ma quando leggo certe cose mi saltano proprio i nervi!
Comunque sono contenta ch siano tornate le rubriche settimanali nel tuo blog! E per quanto riguarda le foto della tua scorsa estate, spero che oltre a "mai più" tu abbia pensato a congratularti con te stessa per la decisione con cui hai intrapreso e portato avanti la dieta!
Brava brava :)

Anonimo ha detto...

LauraE per favore non diciamo cazzate. Se uno si è laureato molti anni prima in medicina e ora esercita da anni come psicoterapeuta, anche se si ricorda l'anatomia dell'occhio non può essere aggiornato sulle ultime tecniche utilizzate in campo oculistico. La medicina è un campo in continua evoluzione e solo uno specialista può fornire un parere appropriato.

DDRD ha detto...

io non posso dirti nulla riguardo all'operazione perché fondamentalmente sono un'ipocondriaca del cazzo. vivo nel terrore che mi possa succedere qualsiasi cosa dal punto di vista della salute (che per me è davvero la cosa più preziosa che ci sia nella vita).
penso che il parere di uno specialista oftalmologo sicuramente valga di più di quello di un medico di base, io al posto tuo chiederei almeno a un altro se hai ancora dei dubbi. c'è da dire che mi sembri positivamente orientata a questo passo, ed è già un bene, liberarti di un problema invalidante come quello che hai è sempre una buona cosa se lo si può fare una volta per tutte. io per esempio come dicevo prima anche se mi facesse un gran beneficio come nel tuo caso sarei bloccata dlla paura. riguardo ai costi devi pagare tu o i tuoi ti darebbero una mano?


DDRD

Anonimo ha detto...

Se fossi un po' più furba, sapresti che "Dottore" è il titolo di QUALSIASI laureato. "Medico" è la parola corretta.

Quanto al laser, io avrei paura.

Studentessa di Medicina e Chirurgia.

C. ha detto...

Eh si,penso anche io che ci siano limiti di peso da bollare nel " mai più". Io che sono 161 cm ho messo come "mai più" più di 66 kg...sembra ridicola come cosa...ma dopo questo peso divento davvero indecente ( forse perchè sono sempre stata piccoletta,quindi mi snaturo).
Della gente sbattitene...fra pochi mesi te ne vai nella bellissima Londra...non c'entra ,non voglio dire che a Londra la gente possa essere magicamente migliore ma,almeno,si cambia aria. Abitando spesso a Catania e in genere al sud,non che mi venga da disprezzare,ma penso che ( e qui non parlo più della gente) sia il classico ambiente che ti possa offrire qualcosa se studi o sei inserito in una realtà lavorativa ( e te lo dico io perchè all'uni non mi sono mai voluta,forse sbagliando,inserire...)

C. ha detto...

ps. per quanto riguarda lo spendere...e mi sa ( te lo dico scherzosamente ) che questo sia un po' un tuo limite :) Ma se ti sta bene così,chissene...io ,per es...a volta spendo davvero tanto in sciocchezze ( rivista,mini trucchi etc...) oppure risparmio x tanto e sono orgogliosa di essere riuscita a tagliare su stronzate come appunto ninnoli vari,trucchi che non mi servono,"quella favolosa maschera",il pranzo in quel ristorante che voglio assolutamente provare e poi BOOM...mi prenoto un viaggio e tutto va in fumo!

C. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Theallamenta ha detto...

Al di là del titolo di studio della psicoterapeuta, la cosa che trovo un po' "assurda" è il fatto che non vuoi chiedere un secondo parere a un oculista, ma chiedi pareri a chi non può darteli (psicoterapeuta).

Il parere "da paziente" è una follia, perchè come sai è diverso da caso a caso e non ci si può basare sull'esperienza diretta di un'altra persona, non vuol dire niente, sì, ti può confortare a livello psicologico, ma dal punto di vista 'medico' lascia il tempo che trova...

silvia ha detto...

la mia collega s'è operata agli occhi anni fa e ancora benedice la decisione presa... poi è soggettivo, ma un secondo parere non credo faccia male, ma io ho solo pareri positivi dalle persone che si son fatte operare (a parte mio cugino, ma lui purtroppo aveva un brutto male che ha peggiorato il tutto irreversibilmente...)
sono andata a vedere le foto, ma porca misera i tuoi 103 non si vedevano minimamente...almeno a confronto con le mie foto! sarà l'età diversa tra noi due, ma io le tue gambe le invidio tante, son rimaste proporzionate e, credimi, non è da poco...

Sluggard ha detto...

Sono d'accordo con Theallamenta e con tutti quelli che ti han consigliato altri consulti...

Guarda, Cup, che poi se le cose vanno storte le conseguenze le devi subire tu e solo tu...

Io prima di affrontare un'operazione del genere (che poi in ambito privato, quindi ancora più "incerto" per come la vedo io) sentirei minimo due o tre medici specialisti oltre quello che me la dovrebbe fare. Oltretutto se devi andare a spendere 1000 euro di operazione, ne puoi spendere 200 in più alla ricerca di garanzie.

Farti consigliare da persone esterne all'ambiente non può che confonderti ulteriormente le idee: ognuno ha le sue problematiche e, anche con tutta la buona fede di questo mondo, non può fare altro che darti un parere soggettivo, più che un consiglio.

Intanto, così giusto per iniziare, perchè non senti l'oculista della tua usl?
Di che cosa hai paura? Tanto l'ultima parola è e rimane solo tua.

Anonimo ha detto...

io ti consiglio di sentire un altro parere. La tua miopia non si è stabilizzata e, per essere certi che l'operazione vada a buon fine, dovrebbe essere stabile. questo è un dato di fatto. quella dell'occhio che, sotto sforzo, perde acuità visiva è una teoria, plausibile fin che vuoi, ma solo una teoria.
e*

Cupcakes ha detto...

Ragazze, io non ho intenzione di stare a spiegare ogni mia parola, quindi scusate la cafonaggine ma attaccatevi al tram.

Stavo parlando della mia psicoterapeuta e ho scritto Dottoressa in maiuscolo. Non stavo parlando di un macellaio. Se parlo di una terapeuta e metto accanto il nome Dottoressa, non mi sto riferendo a "chiunque abbia una laurea" e chi è un minimo perspicace lo capisce. Il lavoro che io faccio con la mia dottoressa (che, come ho scritto nei commenti, è specializzata in psicoterapia e in neuropsichiatria), è un lavoro di psicoterapia, quindi non la chiamo psichiatra perchè nel mio caso fa un altro lavoro.

Io non penso proprio che la dottoressa sia una mia amica e non prendo per oro colato tutto ciò che dice, ma che ne sapete voi?

Per quanto riguarda l'oculista, penso che andrò a farmi visitare da un oculista dell'ospedale dove lavora mia zia, così chiedero anche a lui (che però non fa i laser!) un parere.

DDRD, l'operazione sarebbe (per fortuna) finanziata dai miei genitori, e mia madre si mostra scettica e mi fa venire mille paure -.-

Anonimo ha detto...

Che vuol dire? I laureati non-in medicina, si chiamano dottori con la d minuscola? Eheheh ;)
Se parli della psicoterapeuta è più logico pensare che il termine "dottore" si riferisca ad una laurea nel campo della psicologia, in realtà.
Va bene, l'hai spiegato nei commenti, però in effetti, leggendo il post non è così lampante.

Hyatt

DDRD ha detto...

bene! comunque secondo me il SSN copre in parte i costi, prova a informarti. anche se mi sembra che il problema non siano certo i soldi, ecco.
sono sicura che un altro parere, o meglio due se puoi permettertelo economicamente potrà tranquillizzare tua madre, che è sicurmente molto preoccupata per il postoperatorio. sai, spesso le mamme tendono a essere ansiose per i propri "cuccioli" e non sempre hanno la calma di tenere le ansie per sé, con conseguente sprgimento di insicurezza intorno a loro :P.


ciao!


DDRD

Anonimo ha detto...

Giuliana sei di un'ignoranza spaventosa e vomitevole... NON dire che al tuo paese dottoressa = medico perchè NON è vero. Questa equazione vale solo per te che sei tremendamente sciocca. Prima di fare affermazioni simili e ridurre tutti i tuoi compaesani a ignoranti come te pensaci oppure TACI

thefashioncat ha detto...

Io continuo a sostenere l'opportunità di avere altri pareri.

Anni fa ho dovuto portare il corsetto per la scoliosi, ma non mi sono certo fermata alla prima diagnosi, ho sentito 3 diversi ortopedici (uno della mutua e 2 privati) prima di decidere coi miei genitori cosa fosse meglio.

Per il discorso titolo di studio...credo si sia fatta molta confusione nei commenti, però anche tu non ti sei spiegata bene. Inoltre hanno ragione a dire che dottore è chiunque sia laureato, medico è un'altra cosa. In ogni caso la tua psico può darti un consiglio sul laser esattamente come il medico di base...medico, ma generico! lo specialista invece ha le conoscenze per parlare con cognizione di causa..

Cupcakes ha detto...

Credo d'aver trovato un altro medico che opera nella stessa struttura e di cui ho più certezze sull'affidabilità, quindi Lunedì penso prenoterò una visita e vediamo che mi dice... e a quel punto, magari mi faccio operare direttamente da lui.

Per la storia del dottore e del medico, quando ingoierò un vocabolario ve lo farò sapere, ma prima d'allora continuerò a scrivere ammuzzo.

Anonimo ha detto...

LauraE vedi di svegliarti, nessuno ha criticato la laurea in medicina e nessuno ha messo in dubbio che sia una facolta pesante, ma che c'entra? Semplicemente una laureata in medicina che esercita da anni come psicoterapeuta non puo essere competente nel dare reali consigli in un campo complicato e in continua evoluzione come l'oculistica. Puo dare pareri e basta, esattamente come lo puo fare qualsiasi altro cristiano. Smettetela di mettervi su un piedistallo e imparate a leggere ed ad ascoltare magari, invece di fare solo i saccenti e di pensare sempre e soltanto al fatto che la vostra facolta sia l'unica pesante ed importante. lysa