28 settembre 2012

Venerdì 28 Settembre 2012

Alimentazione.

Che argomento spinoso.

Come vi ho già detto cento volte, qui non ho una bilancia pesapersone. O meglio, ne ho una di quelle con le lancette che impazziscono e quindi orientativamente mi dà un peso. Col senno di poi e dopo molto più di una mangiata o due, ho capito che forse le lancette oscillano dai cinque chili di differenza in su. A me danno sempre lo stesso peso, o al massimo uno o due chili di differenza, ma io, ahimè, penso di averne presi molti di più. Mi stanno i jeans comprati ad 84 chili quindi so di non essere assolutamente al di sopra degli 85, però insomma. Ho preso sei chili dunque? Probabilmente sì. C'è da dire che già gli ultimi giorni a Catania pesavo qualcosa come 82 o 83 chili. Ma allora perchè ora mi sento il doppio di prima? Voglio impazzire forever. Magari peso di nuovo 100 e non lo so ancora.

Questo per dirvi che sì, ammetto di aver mangiato Pringles e Digestive al cioccolato come se non vi fosse un domani, ma ho comprato così tante cose sane che sono costretta a mangiarle se non voglio buttare al vento i soldi della spesa fatta.

Altra questione alimentare: al bar abbiamo a disposizione un panino al giorno. Voi mi direte che chi se ne frega, è meglio se mi porto l'insalatina... ma no, che diamine! è gratis! E gli ingredienti non sono male: funghi e formaggio uno, spinaci e ricotta un altro, e sono i meno calorici. E quindi conteggiando le calorie, ho deciso che posso mangiarne uno al giorno. I due che posso concedermi hanno 350 calorie cadauno, mentre gli altri arrivano anche a quasi 600. Il punto non sono le calorie comunque, dato che per un pasto vanno più che bene. Il punto è che sarà pieno di conservanti schifosi e le pause le faccio ad orari ammuzzo. Quando lavoro di notte, sto benedetto panino lo mangio alle 8 del mattino, quindi quando torno a casa muoio di fame e mangio solo frutta, yogurt o verdure. Quando lavoro di pomeriggio, lo mangio verso le 4 o un po' dopo, e poi alle 22 ceno di nuovo... ma che schifo di orari sono per mangiare decentemente seguendo una dieta?

Gli spuntini, avendo cambiato orari e stancandomi molto di più, non posso mica farli con una mela. Così abbino un frutto a uno yogurt o a una barretta ai cereali ma tutto nello stesso pasto. Chissà se esploderò. Chissà se riuscirò a perdere di nuovo i chili ripresi. Certamente adesso, a differenza di un anno fa, so dove posso fermarmi per non superare una soglia di peso. Per fortuna, dopo tutti i chili persi, so che non mi basteranno uno, due o dieci giorni di abbuffate per reingrassare di 25 chili. E quindi se anche prendo qualche chilo, esteriormente non divento una balena, ma interiormente mi sento di merda.

Ecco. Volevo lamentarmi un po' anche del mio corpo oggi e ci sono riuscita.

Buonanotte!



24 commenti:

Anonimo ha detto...

"E quindi anche se prendo qualche kg,esteriormente non divento una balena,ma interiormente mi sento di merda"

sante parole!
è un concetto tanto semplice e per nulla banale.o almeno così sembra qui,visto lo stato d'animo simile.

però dimentichi un fattore importante:l'attività che fai.tra lo spostarti per prendere i mezzi e le ore di lavoro il di più che hai mangiato 7 giorni fa è cancellato...
perchè non vai a pesarti in farmacia e ti togli il dubbio?poi torni a vederti bella!

forza giù!

Letix

Anonimo ha detto...

Ma infatti non capisco proprio dove sia la difficoltá insormontabile di trovare una bilancia... sono tutte scuse le tue.

Ma fosse anche se usi una bilancia di quelle esposte in un department store, o qualunque altra cosa... ma un minimo di iniziativa .. sei proprio impedita.

Anonimo ha detto...

Buenas noches .. amigos de las noches

Anonimo ha detto...

sei una botte
godo nel vederti soffrire
e godo soprattutto sapere che inevitabilmente tornerai a pesare più di cento chili
già sei obesa così

Cupcakes ha detto...

La bilancia la compro col primo stipendio, e comunque come ho scritto, in casa ne ho una, seppur imperfetta, quindi quali scuse e scuse?

E non sono più obesa per fortuna :)

Letix, grazie!

Anonimo ha detto...

Allora io mi pesavo da boots...
Stai attenta tesoro con il cibo inglese...io ho preso 15 kg in un anno e ci sto mettendo tanto a riperderli,nonostante stessi sempre in movimento,a camminare e a fare scale.
E devo ringraziare digestive,coockies,il loro maledetto pane non lievitato a fette che ha più di 100 calorie per fetta,burger king.
Martina

Anonimo ha detto...

83 kg e non sei obesa?
ahahhahaahahahaahahahahahahah

sei un pachiderma! ahahhahaah

Anonimo ha detto...

trovo veramente patetico il fatto che tu indirettamente debba rimarcare il fatto che sei un obesa, dichiarando poi di non esserlo

sei uno spettacolo osceno

wildgirl

cathy ha detto...

Dai,coraggio...Però io il panino lo eliminerei e mi sforzerei a tutti i costi di riprendere la dieta in modo esatto,gli orari te li gestisci tu ma cerca di non mangiare " minchiate". Più che altro perchè,ok,non ingrassi x le cal. ma se prendi cibi grassi diventa un problema. Per i jeans,non vorrei allaramarti,ma a volte cedono quindi non sai fino a che punto tu sia uguale..Morale della favola: come dici tu,non puoi ripre3ndere i kg che hai perso in tempo niente,stai smazzando per lavorare,stai facendo tante cose,quindi chissenefrega se hai ripreso qualcosa...Non sentirti una balena moralmente o quello che è,fottitene e riprendi. Sto. Un abbraccio!!!!

Anonimo ha detto...

ciao, concordo che il cibo britannico e' subdolo e fa ingrassare - ma non puoi secondo me fidarti della tua percezione, del 'come ti senti' come facevi prima, perche' i tuoi orari, il clima, lo stile di vita e' cambiato tantissimo. Quindi, niente panico! Tu, il tuo corpo, il tuo metabolismo, dovete abituarvi ad una nuova situazione. E a riconoscere cosa e' accettabile e cosa e' un cataclisma alimentare. Io abituata a mangiare tranquillamente in italia, mi mangiavo i pot noodles come spuntino di meta' pomeriggio.. prima di leggere che ci sono 500 calorie in ogni pot, e quindi magari no.. troverai anche tu quelle cose che sai puoi avere, anche scegliendo in un bancone da bar!
Gio (UK)

sara di croce ha detto...

io manderei una mail alla dietologa spiegandole la situazione e facendoti dare qualche dritta ...

per il resto, coraggio e testa alta, stai facendo una cosa faticosa e al di là della portata di molti, quindi qualche piccolo cedimento in fase di assestamento rientra ampiamente nell'inevitabile, lo supererai brillantemente.

Anonimo ha detto...

ma a Londra come farai senza psicologo?

Anonimo ha detto...

Purtroppo stare a dieta richiede tanta insopportabile dedizione. Perciò è bene che tu cerchi di portarti i pasti da casa. Per fare ciò sarà necessario dedicare parte del tuo tempo libero a cucinare e prepararti i tegamini da portare sul luogo di lavoro. Hai una buona pesa-alimenti? Questo è piuttosto importante... E se il pane inglese è così ricco di grassi -cosa che non sapevo- valuta la possibilità di preparartelo da sola in casa -basta avere lievito di birra, farina, acqua-. Avendo lavorato anch'io in una catena di fast food so quanto è difficile non cedere. L'unica è portarsi i pentolini da casa, per quanto sia una rottura. Se tu fai otto ore di lavoro penso dovresti portartene minimo 2: uno con uno spuntino a base di frutta (tipo mele e carote pulite e tagliate) e l'altro con un pasto principale. Mi pare che tu sia risoluta nel perdere questi ultimi chili, e dato che stai prendendo una routine, è il momento di inserire nuovamente la dieta nella tua vita. I panini buttali dalla finestra, gratuiti, più o meno sani, sono comunque porcherie. Il corpo è il tuo e decidi tu cosa metterci dentro, no? Dai che ce la fai, bacioni, Margherita

Anonimo ha detto...

che carina, crede di essere magra quando invece somiglia ad un ippopotamo <3

Cupcakes ha detto...

Marty , dopo averne spulciati a decine, ho trovato un pane integrale a fette che ha 56 calorie a porzione! Ho anche inviato la tabella alimentare alla dietista e mi ha detto che posso mangiarne tre a pranzo e due a cena (peccato che io non pranzi a casa -.-).
I Digestive sono la mia vita.

margherita , i tuoi consigli non fanno una piega, ma purtroppo ho solo una pausa e sempre purtroppo, decidono loro l'orario, quindi il "pranzo" mi viene davvero ad ora di colazione, e se mi porto da casa una pseudo colazione muoio di fame quando torno a casa. Facendo il contrario, e cioè panino durante le ore di lavoro e frutta e verdura al ritorno, riesco meglio nel non cedere alle tentazioni.
Ma possibile che l'unico lavoro che io abbia trovato sia stato una rovina =D ???

Alle altre ragazze che mi incoraggiano e appoggiano, rivolgo un grande ringraziamento!

Anonimo ha detto...

Ciao Cup, ti leggo spesso con molta curiosità, ma non commento mai.

Oggi mi sento di condividere la mia esperienza con me, non per mettermi paura, ma per darti la conferma che le cose possono andare fuori controllo senza che uno se ne renda conto.
A Londra ho preso 9 kg in 3 settimane, partendo da 60kg (per 1.70m), e nei successivi mesi sono arrivata a 73kg (quindi quasi il 25% del mio peso di partenza). Il tutto perché anch'io avevo degli orari assurdi, mangiavo quello che mi davano al posto di lavoro (è gratis, ok, ma dopo? Quanto male può fare?) e anch'io mi ingozzavo di digestive cioccolato&caramello, biscotti maryland e cartocci di patatine che lèvati.

Tutto ciò per dire di stare attenta, perché sarebbe un peccato rovinare tutto il lavoro che hai fatto fin'ora.
La cosa figa di Londra è che, appunto, la disponibilità di alimenti biologici\veg è vasta e alla portata di tutti. Se ti capita, fatti un giro da Whole Foods, costicchia, ma ci sono pietanze già pronte e sicuramente il tuo metabolismo ne sarà più che riconoscente.

Non mollare! :)

Anonimo ha detto...

Non puoi mandare una mail alla tua dietologa e chiedere consiglio a lei?

SaraG83 ha detto...

Rimettiti a pensare a tutto quello che sei riuscita a fare: sei nella città dei tuoi sogni malgrado gli iniziali imprevisti, hai trovato casa e lavoro in un attimo (mentre un sacco di gente torna scornata)e, prima ancora, sei riuscita a perdere un sacco di peso. C'è qualcosa che tu non possa fare ormai? Io non credo. Niente di quello che vogliamo davvero è semplice, ma neppure impossibile. Stai alla larga dai Digestive:)

Anonimo ha detto...

Io credo sia normale mettere su qualche chilo per il cambio di clima, abitudini, orari; a me succede puntualmente in vacanza. Posso stare via tre giorni o un mese, mangiare come una balena o concedermi solo un pasto ogni tanto, camminare e muovermi oppure dormire e poltrire; non c'è verso, in ogni caso ingrasso. Le vacanze però ad un certo punto finiscono mentre tu sei a Londra, si spera, per un periodo mooolto più lungo. Io credo che il tuo corpo da una parte si abituerà ai cambiamenti di orario e abitudini, dall'altro devi dargli una mano; io se fossi in te eliminerei il panino confezionato che è appunto pieno di conservanti e schifezze; piuttosto fattelo tu con il tuo pane e i tuoi ingredienti, è comunque un pasto pratico e una buona dose di carboidrati non fa certo male prima di 8 ore di lavoro. Quando torni a casa invece cerca di cucinarti qualcosa e di fare un pasto vero con proteine e verdure. I tuoi spuntini invece mi sembrano ottimi e non credo esploderai per quelli. I digestive sono la morte, ed anche le pringles. Io le mangiavo cin la salsa cocktail (idee geniali di mio fratello) ed ero lievitata. Conosco la sensazione del sentirsi enorme anche solo con due chili in più ma sai anche tu che è solo una fase, vedrai che ti rimetterai in carreggiata! Un bacio, BlackTea

Anonimo ha detto...

"I Digestive sono la mia vita" è un'affermazione un poco inquietante Giuly...

Anche io ce li ho in casa, ed anche io ne mangio uno ogni tanto (anche uno al giorno a volte eh!), ma:
1- almeno prendi quelli Light!(li fa solo la McVities, metà dei grassi degli altri)
2- sono una schifezza comparati a qualsiasi biscotto italiano!
Quindi basta mitizzare ste stronzate che dopo 2 mesi che sarai qua ti usciranno dagli occhi e ti sembreranno quel che sono (merda), ma nel frattempo ti avranno fatto solo del male.

Detto qst, capisco bene che sia difficile bilanciare tutto: per es il fatto che non ci si possa esimere da bere birra per motivi sociali significa che ho dovuto imparare a tagliare drasticam qualsiasi carboidrato complesso quando, appunto, mi concedo mezza pinta in settimana.

A pranzo cerco di mangiare quasi sempre sushi - che fa bene, riempie e non è grasso - zuppe o insalatone con pesce/pollo...e poi bere, bere, bere: acqua, tè e tisane (cerco di ridurre il caffè ad una sola mug - max 2 - la mattina).

Il weekend, invece, me lo tengo più libero (anche se continuo a scegliere tutto il light che posso)e mi concedo un drink in più, una pizza ecc.

Sia ben chiaro, io mangio anche un sacco di patatine fritte eh, ma...significa sempre che taglio su altro quando lo faccio! Mi sembra normale (tranne per qualche fortunata con metabolismo iperattivo).

Capisco anche che i tuoi orari siano difficili, ma devi pensare che non sei la sola, sei a LDN e la vita non è tutta in orario d'ufficio. Devi focalizzarti su di TE, non sull'ora, sulla luce, sugli altri...e poi se mangiassi 4 pezzi di sushi in più o una macedonia scondita in più non credo ti ucciderebbero, mentre invece i biscotti da 4gr di grassi l'uno direi proprio di sì!

Il panino gratis io non lo toccherei nemmeno: come ha già suggerito qualcuno, quanto ti costa in verità in termini di sensi di colpa e stress? Evita, dimostra a te stessa che puoi resistere!(che poi, a parte Pret, tutte le altre catene li infarciscono di conservanti e son proprio cattivi)
Magari, se proprio non vuoi far vedere che non lo prendi, riduci ad un paio di volte a settimana.

Leggi di più le etichette e ti passerà la voglia di molte cose!

Sono convinta che - con un po' di attenzione ed uno spirito un po' meno da turista sbigottita (perdonami)- riuscirai anche tu a beneficiare della tua indipendenza e delle MILLE opzioni light, healthy and affordable che ti offre una città che di affordable non ha quasi nulla :P


LS

Anonimo ha detto...

ma i digestive ci sono in tutti i supermercati anche in italia, devi andare a londra per abbuffarti di quelli?? neanche fish&chips o crumble...no....i digestive!!!! sei davvero una rincoglionita!!!

Biankaneve ha detto...

avanti sempre! complimenti per aver avuto il coraggio di mollare tutto e iniziare una nuova vita, non è da tutti.

six_24 ha detto...

ma cosa sono sti digestive? io penso di nn averli mai assaggiati....

Anonimo ha detto...

A me non piacciono le digestive però ti capisco la lotta col cibo purtroppo è una lotta...

s.w.