28 giugno 2013

Venerdì 28 Giugno 2013

In realtà il succo del discorso è che ho paura di restare sola per sempre.

E di morire da sola nella mia stanza.

Da giovane, non da anziana.

Magari domani o stanotte o tra un mese.

La solitudine mi fa schifo.

Non avrò mai un marito.

.

22 commenti:

Veronica Zoccheddu ha detto...

Guarda che lo dicevo anche io, se per questo. E nel taxi per andare alla sala matrimoni ho chiesto a mio marito se era proprio sicuro.
Di certo Giuliana se non fai nulla per te stessa lo percepiranno anche gli altri. Se ti maltratti, non sarai pronta ad amare un'altra persona in maniera sana.

Veronica Zoccheddu ha detto...

E riguardo alla terapia: non e' questione di dire "non posso ricorrere alla terapia ogni volta che ho dei problemi" perche non e' questo il succo del problema. Alla terapia si ricorre FINCHE IL PROBLEMA NON E RISOLTO. Non la si puo interrompere quando si sta bene e poi di nuovo. E non c'e' nulla di male in una terapia che continui per anni, sai quante persone?
Io credo che la terapia sia una sorta di medicinale continuativo, di mantenimento. Quando prendi un analgesico il mal di denti passa, ma non la sua causa. Finche non avrai curato la carie alla radice il dolore tornera sempre. E in questo stato di prostrazione (e non parlo di fisico) sara' ben difficile cominciare un rapporto di coppia pulito e bello.

Anonimo ha detto...

la questione di "riuscire a mettere in atto da soli ciò che si è imparato in terapia" è corretto, in questo giuliana non ha torto. Il fine ultimo di qualsiasi percorso terapeutico dovrebbe proprio essere quello di riuscire ad affrontare situazioni ed emozioni nel modo in cui è stato "insegnato" in terapia. È chiaro però che questo non è il tuo caso, giuli. Sicuramente hai imparato alcune cose ma il fatto che tu abbia momenti così altalenanti e pensieri così rigidi e poco realistici (morirò giovane, rimarrò sola per sempre) mi fa pensare che le cose che hai imparato non siano abbastanza. Comunque non voglio pressarti con questa storia in continuazione, solo pensaci. Nel mentre cerca di fare piccole (grandi) cose che possono farti sentire meglio: una visita alla schiena ad esempio. Un bacio
BlackTea

Anonimo ha detto...

...ma ti sembrano pensieri sui quali dover discutere alla tua età, senza che ce ne sia motivo? Ce l'hanno tutti le paranoie strane, soltanto che quando arrivano certi flash mentali che non hanno senso sul piano razionale, le persone cercano di lasciargli il tempo che trovano e vanno avanti spostando l'attenzione su cose che hanno più senso. E sennò staremmo freschi... Sarebbe comprensibile dirle ad una psicologa per lavorarci sopra, ma scritte qui diventano cazzate. Capisco il parlare dei disturbi con l'alimentazione, il peso e il senso di solitudine, capisco la tristezza e lo stress da lavoro, ma la paura di morire sola stanotte nella tua stanza ....daaaaaaaaaaiiiii!! Ragionaci!

Anonimo ha detto...

Giuly, ascolta le persone che ti danno buoni consigli, Veronica qua sopra ti ha scritto delle cose molto molto sagge! Non fare la solita capocciona, che infatti come vedi con i tuoi metodi e le tue decisioni non risolvi niente, sempre male stai!
AMTP

Elena ha detto...

Ciao, sono capitata sul tuo vecchio blog facendo una ricerca con Google, e alla fine mi ritrovo (volontariamente) qui sul nuovo, dopo un un salto temporale di circa 4 anni (il post su cui ero approdata era del lontano 2009).
Che cosa dirti? Non so chi sei, ma mi è sorto il desiderio spontaneo di lasciarti un sorriso. E augurarti che il soggiorno catanese sia più positivo di quanto pensi :)
Ti lascio anche una dedica musicale, anche se non sono certa il genere possa essere il tuo :)
http://www.youtube.com/watch?v=TKQaSZXEK2s

Ciao!
Elena

P.S. Molto carina la tua stanza londinese... io ci metterei anche un bel poster molto British, l'ho appeso dietro alla mia porta in un momento buio e leggerlo come un mantra mi ha aiutata a risollevarmi... tutto sembrava perso, e invece... bastava solo aspettare!

Elena ha detto...

Nel caso non l'avessi incollato... era questo :)
http://bluemind.es/blog/wp-content/uploads/2012/07/Poster-Your-courage.jpg

Neofanta ha detto...

Visto che negli ultimi tempi sudo acidità e stoicismo da tutti i pori, ecco come mi viene da commentarti frase per frase:
1) è abbastanza improbabile: mai dire mai. Non sottovalutarti troppo
2, 3 e 4) nel momento in cui si muore, non ci si dovrebbe rendere conto di queste cose
5) questo è ammissibile, però dovresti riflettere se in realtà hai provato schifo o delusione anche in momenti in cui non eri sola. E poi, perchè tra le varie cose che ti fanno schifo, la solitudine deve avere il monopolio della tua attenzione?
6) come per la prima, mai dire mai, la vita è lunga. Si possono avere una o più relazioni lunghe e appaganti anche senza contratto matrimoniale (che molti fanno solo per facciata o per festa e regali).
Saluti, Neofanta

Cupcakes ha detto...

Veronica , ricordiamoci però che migliaia di donne insicure o con problemi psicologici e psichici più gravi del mio sono sposate.
Io non mi lamento del fatto che non amerò più perchè so che amerò ancora: mi lamento e preoccupo del fatto che non sarò mai più amata da nessuno e ciò non dipende solo da me.
La gente è falsa, quindi anche se io mi amassi follemente e avessi una buona autostima non credo sarei così fortunata da trovare un uomo onesto e davvero innamorato.

Per quanto riguarda la terapia, so che ce ne sono certe che durano decenni e so che c'è qualcuno che va per tutta la vita.
Io non voglio stare in terapia decenni né tutta la vita. Voglio provare a muovermi sulle mie gambe come ho scritto nel post precedente e secondo me posso riuscirci da sola non perchè mi reputo abbastanza forte, semplicemente per questione di pura sopravvivenza.
Non voglio ricorrere ad un aiuto esterno per risolvere i miei problemi. L'ho già fatto, ho imparato qualcosa e adesso vorrei evitare che possa diventare per me una dipendenza.
Se vivessi in panciolle come facevo quando andavo a Catania forse lo rifarei, ma adesso che ho una vita movimentata da certi punti di vista, credo il mio cervello fossa raccogliere gli stimoli esterni grazie ai vecchi insegnamenti.

Blacktea , proprio oggi sono rimasta "bloccata" con la schiena e l'antidolorifico non ha fatto il suo effetto (ed io non prendo mai medicinali).
Dall'ortopedico sono stata l'ultima volta che sono scesa a Catania e cioè solo tre mesi e mezzo fa.
Il suo verdetto? "Non devi stare troppo in piedi". Ahahah, davvero molto utile per una che lavora in piedi dieci ore al giorno -.-

AMTP , Veronica è una delle mie commentatrici più sagge infatti <3

Elena , grazie.
La canzone non l'avevo mai sentita ma l'ho appena messa a ripetizione. E' tanto bella, grazie.

La mia stanza ha le mura molto spoglie. Qualcosa appenderò, e magari sarà proprio una frase motivazionale =)

Anonimo di cui non pubblico i commenti , non te li pubblico perchè trovo tu sia una persona scorretta. La cosa che scrivi è una cosa che NON sanno tutti, per cui devo supporre tu sia una mia "amica" o conoscente a cui ho raccontato personalmente l'accaduto, e trovo da carogna il fatto che non ti firmi.

Ps: Daniele lo sa sin dal primo giorno.
E comunque non gli interessa neanche più in questo momento.

Anonimo ha detto...

riflettici bene, quando stavi con il tuo ragazzo non eri sola, eppure stavi male lo stesso. Non è la paura della solitudine che ti fa star male, è che tu stai male perché sei depressa e cerchi qualcosa a cui attribuirne le cause. Come molti ti hanno già detto tutti abbiamo paura di morire o della solitudine ma troviamo il modo di non pensarci, tutti abbiamo dei disturbi fisici ma ci organizziamo per non soffrirne troppo. Non c'è niente di eccezionale nella tua situazione se non il fatto che sembra tu ci goda a stare male.

chiara ha detto...

Giuly!!! ma che dici!!!! innanzi tutto parti da assunti sbagliati, da presupposti che tu rendi rocce granitiche ma che in realtà non lo sono
"Io non mi lamento del fatto che non amerò più perchè so che amerò ancora: mi lamento e preoccupo del fatto che non sarò mai più amata da nessuno e ciò non dipende solo da me.
La gente è falsa, quindi anche se io mi amassi follemente e avessi una buona autostima non credo sarei così fortunata da trovare un uomo onesto e davvero innamorato"
rileggiti un attimo e dimmi se non è una frase assurda: tu ami e amerai perchè sei buona e brava ma dai come ovvio e immutato il fatto che nessun altro ti amerà perchè sono tutti falsi. Ma ti lasci amare? ti metti nella condizione di essere totalmente onesta e sincera con l'altra persona in modo da creare un rapporto alla pari? Le storie non si reggono in piedi per miracolo, bisogna dargli un sostegno tutti i santi giorni che dio manda in terra, pezzo pezzetto, facendo attenzione a quello che l'altro dice anche quando non parla e viceversa.
Ogni tanto leggo anche il blog di tua sorella kitte, e anche lei è fissata in maniera morbosa con il fatto che non ha un ragazzo e non troverà mai qualcuno che la ama. Da assolutamente profana mi viene da pensare che ci sia qualcosa di più profondo dietro, e rispettosamente mi faccio i fatti miei, però giuly, te lo scrivo in quanto tua lettrice da 7-8 anni, fatti travolgere dal senso di libertà nel vivere da sola a londra e mantenerti, anche nell'essere sola con te stessa e compagna unica di te stessa per l'eternità, perchè pure quando avrai un ragazzo, che diventerà forse un marito, sarai TU sola unica che decide di condividere un pezzo della sua vita con un'altra persona sola e unica e compagna di se stessa. Non buttarti addosso ad un altra persona sperando di trovare qualche sollievo, perchè per avere un rapporto sano e duraturo devi essere in grado tu per prima di camminare sulle tue gambe, stare da sola ed esserti di unica compagnia.
Godi della vita e delle opportunità grandi che ti da, cerca l'amore intorno a te anche in persone che all'apparenza non sembrano incontrare i tuoi canoni estetici. Sono sicura che il giorno che ti farai amare e amerai per quello che sei, tantissimi dei tuoi problemi con il cibo e con il peso spariranno...

Scusa per il papiro, era tanto che non ti scrivevo, ma anche solo virtualmente ci tengo che tu stia bene (ecco, ora sembro una pazza stalker ahahahahha)

smak
chiara

alleyesonus ha detto...

Sono tua lettrice da un po'...se non sbaglio prima di stare con Daniele hai avuto un altro ragazzo. Nel periodo "di mezzo", in cui ti sei lasciata con lui ma ancora non stavi con Daniele, ti sentivi come ora? o è qualcosa che ti capita solo adesso?

PS chi sono i "mammoriani"? abitanti della tua città? o di un preciso quartiere di Catania? non mi è chiaro

Anonimo ha detto...

Se il problema principale è la solitudine e un marito hai sbagliato tipo di vita cara. A Londra, da sola, senza troppa padronanza della lingua, con orari allucinanti e trascurando corpo e psiche chi speri di incontrare? Una base ce l'hai, potresti piacere a molti ma purtroppo grassa e sciatta le possibilità si dimezzano. Con orari assurdi al lavoro pure. E con poca padronanza della lingua beh ciao. Col tipo di vita che fai e nella città in cui sei alla solitudine ti ci devi abituare. Altrimenti cambia corpo, mente, città, stile di vita e vedrai che le possibilità aumenteranno. A molti non piace star soli e tu sei una di queste, prendine atto e fai le tue scelte di conseguenza.

Cupcakes ha detto...

ragazze , avete tutte ragione.
Sto di nuovo affrontando un brutto periodo e quindi colgo l'occasione per lamentarmi ancorpiù di quanto non faccia già di solito.
So che non ho motivo di vittimizzarmi e so che verranno tempi migliori ed anzi sono certa che quando ritornerò dalle mie vacanze siciliane riuscirò ad iniziare l'Autunno al meglio.
Mi serve ancora un po' di tempo, sono stanca. Devo ricaricare le pile e devo iniziare a fare progetti per me stessa. Da sola.
E forse un giorno troverò una persona che voglia condividerli con me (anche se non credo molto nella sincerità degli esseri umani come ho già detto).
Sto solo sfogandomi tantissimo in questo periodo e spero di averne abbastanza tra un po' =)

Chiara , un pezzo di risposta è scritta sopra nel mio commento generale per tutte voi, per il resto GRAZIE. Grazie davvero perchè hai scritto la verità e mi hai infuso un po' di positività <3
(Però mi sono sempre innamorata di persone che non rispecchiavano i miei canoni estetici, anche perchè tranne che una persona molto bassa o molto grassa, direi di non avere canoni ben precisi).

Alleyesonus , nel periodo tra Giusi e Dani ho solo pensato a divertirmi perchè non ero mai stata single e smaliziata prima di allora (perchè prima di Giusi non avevo mai neanche baciato ed ero la classica "timorata di dio"). Adesso invece non trovo divertente il pensiero di conoscere tante persone diverse perchè vorrei qualcosa di un po' più maturo, anche se ovviamente non sto con le mani in mano aspettando il principe azzurro.
I mammoriani sono i truzzi, i grezzi, ma hanno anche qualcosa in più del semplice grezzo. Sono catanesi di tutte le zone ma si trovano più spesso nei quartieri o nei paesi. Sono ignoranti e buzzurri e si conciano come tronisti, non sanno parlare, non sanno scrivere e sono di un volgare immenso, rumorosi ed "ingombranti".

Ultimo Anonimo , quindi tutte le famigliole che vedo qua e tutte le persone sposate che vedo qua, anche giovani, sono solo ologrammi immagino. Per non parlare delle coppie che vedo qua composte da uno dei sue partner grasso e sciatto. Immagino stia diventando visionaria.

ANONIMO DEI COMMENTI CENSURATI , sei una persona a cui ho raccontato personalmente il fatto o no?
Rispondi sinceramente per favore.

Qui ho scritto "Mi sto frequentando con una persona" (anche se abbiamo già smesso a dire il vero). Quindi non mi pare di averlo voluto tenere segreto dato che l'ho scritto pubblicamente.
E a Daniele non interessa perchè sta già con un'altra ed io sono anche felice per lui, e speriamo che dio gliela mandi buona!

Detto questo, non vedo come tu possa permetterti di giudicarmi. Sono single e faccio quello che voglio con chi voglio.
Se vuoi contattarmi in privato fai pure, il mio contatto Fb ce l'hai e di sicuro mi hai anche tra gli amici.
Oppure creati un fake e scrivimi là, o una email finta, perchè qui sul blog non risponderò più, dato che i tuoi commenti non li pubblico.
Cià.

Anonimo ha detto...

Non ho mai detto che a Londra non ci si possa sposare, e nemmeno che un grasso sia destinato alla solitudine. Nel tuo caso però ci sono un insieme di fattori che convergono e che ti rendono inadatta a conoscere qualcuno. Esempio:non sei nella tua città natale, l'inglese lo parli e non lo parli e hai poco tempo libero.. Se fossi almeno bella e curata attireresti più sguardi e attenzioni e avresti più possibilità di venire a contatto con qualche ragazzo. Questo è solo un esempio.

Non credo tu fossi timorata di dio, semplicemente non ti cacava nessuno ed eri entrata obbligatoriamente nei panni della santa Maria goretti.

Chiara può averti infuso positività ma sai anche tu che è momentanea :dirai sì che bello ora mi godo Londra da sola ma sai che tra qualche tempo cascherai in un altro brutto periodo e penserai di morire, di rimanere sola per sempre e che nessuno ti amerà più. Non sei fatta per stare da sola e la tua solitudine potrebbe prolungarsi anche di anni e i tuoi momenti peggiorare e basta. E da sola questo modo di essere non puoi cambiarlo.

Ti rendi conto delle castronerie che dici? Secondo te basta ricaricare le pile in vacanza? Sfogarsi un bel po' ora così dopo non ne avrai più bisogno? Ti rendi conto che non ti fidi a priori degli esseri umani? Svegliati, tu non hai bisogno di una settimana al mare o di qualche post pieno di lamenti per stare meglio. Hai bisogno di aiuto.

Cupcakes ha detto...

Continuo a trovare privo di senso il tuo discorso ma va bene.
Ad esempio c'è gente che si fidanza con colleghi, e ad esempio c'è chi si innamora delle persone anche se non sono belle o anche se sono grasse e sciatte.

Ai tempi della timorata di dio non ero certamente la ragazza più corteggiata in città, ma ho avuto molto proposte nel corso della mia vita e le rifiutavo perchè avevo "paura" di baciare.

Con la solitudine dovrei imparare a convivere in qualsiasi città perchè non è detto che se sei bella, magra ed in una città dove conduci una vita con orari decenti (cosa che si potrebbe fare anche a Londra a dire il vero), è automatico trovare un fidanzato dopo poco. O fare durare una storia.

Ps: L'aiuto mi servirebbe dopo la lettura di commenti cattivi come il tuo. Magari sono le parole come le tue a rendere la mia autostima una merda e non il grasso o la sciattoneria in sè =)

Maddalena ha detto...

ciao Giuliana,

sono Maddalena (quella di Facebook e bla bla bla) e come al solito leggo sempre anche se non commento quasi mai

mi dispiace che tu ti senta così sola. affrontare la vita in due è più facile, è un dato di fatto - soprattutto oggi, soprattutto in una grande città (Londra ma anche Milano, nel suo piccolo) soprattutto con quello che succede, la vita che va velocissima, il perdere di vista un po' tutto - però non deve mai essere una situazione di comodo. Non voglio mettermi qui a dirti che vale la pena di stare con qualcuno solo e solo se vale davvero la pena di STARE CON LUI (o lei, a seconda), e non perché da soli è più difficile - perché sono certa che questo tu lo sappia già :). è vero che oggi la gente è meno sincera, fa molta più fatica a lasciarsi andare, a mettersi in gioco, a tenere in considerazione le esigenze di qualcun altro e non solo le proprie, ma sentirti emozionata al pensiero che la sera dopo una giornata di lavoro lo rivedrai a casa è possibile anche dopo sei anni, te lo posso confermare, pensare che puoi crearti un tuo piccolo mondo con la persona che ami e lasciare per un po' il mondo fuori là fuori, appunto, fare dei progetti, provare a realizzare i propri sogni insieme e crederci, anche in un mondo in cui vedi tutto che va a catafascio si può - ma devi crederci tanto tu per prima e soprattutto aspettare la persona giusta, che devi sì cercare (nessuno è mai piovuto dal cielo) ma senza troppa ansia - dedicati a te stessa, a quello che ti piace, a scoprire cose nuove (sei in una delle poche città al mondo che HA TUTTO e ti permette di provare tutto, sfrutta questa cosa) e - anche se sembra una frase fatta del cazzo - se vuoi davvero condividere tutto questo con qualcuno, prima o poi salterà fuori.
un abbraccio

Elisa ha detto...

Giuli, andrà tutto bene, rilassati... Però se non lavori su te stessa lo sai benissimo anche tu che non puoi essere felice con qualcun altro, per cui questo è proprio un problema secondario. Riprendi in mano la tua vita, il tuo corpo...parti da lì.

B. ha detto...

Capisco molto bene questi tuoi sentimenti.Cioè quando magari inizi a crescere e ti rendi conto che il " quando diventerò grande è ora" e tu sei grande e però non con tutti questi amici intorno,con una vita che non avevi messo in conto,senza il fidanzato dei sogni..
Io però penso che tu dovresti evitare di chiuderti in te stessa.
Capisco che hai un lavoro duro,ma non puoi trascinarti..quanti anni hai? mi pare due in più di me quindi ne fai ventisei..se non erro..ora,giovanissima,ok..però LA VITA è ORA..la vita è stare in mezzo agli altri,conoscere dei ragazzi muoversi..coraggio..e,scusa se sn ripetitiva,lo saprai benissimo anche tu che questa chiusura al mondo dipende dal fatto che sei di nuovo ingrassata..rompi questo schema!!! Mangia sano e perdi sti maledetti kg una volta x tutti..è più importante l'ennesimo binge oppure un percorso di vita sano che ti porti,con tutti i tuoi difetti ma con nuove consapevolezze e amor proprio,a stare con gli altri? A una qualità di vita migliore?^
Ti parlo come parlerei a me stessa,come un anno fa ho parlato a me stessa..è dura iniziare un percorso diverso da " da lunedi 1° luglio a dieta",ma aiuta tantissimo e paga da morire..perchè poi quando ti guardi indietro della strada fatta,realizzi che ci tieni talmente tanto alla VITA ( non solo il peso) che hai realizzato,che certo non la sputtaneresti x niente al mondo...
A te,a me,a tutti quelli che han problemi di cibo CAMBIA PROPRIO LA QUALITà DELLA VITA FRA UNA TAGLIA E L'ALTRA..ma a te capita di guardare i tuoi post dell'anno 11/12? Non mi riferisco al rapporto col dimagrimento che secondo me era sbagliato perchè troppo incentrato su una dieta ferrea,ma a come-soddisfatta di te stessa- tu stavi con gli altri..uscivi sempre..sempre foto di outfit..ecco,gli outfit..quanto tempo è che non ti fai foto carine di te?
Ok..la smetto con questa predica,però spero che sia a fin di bene..
è per dirti RIPRENDITI la tua vita..peso a parte,peso compres..
La vita è breve e meravigliosa ed è un peccato sprecarla senza fare quel che amiamo veramente.

Anonimo ha detto...

Se preferisci i commenti in cui ti si dice che avere una persona accanto con cui fare progetti è meraviglioso e che vedrai arriverà, basta crederci (???) oppure quelli che ti scrivono "eddai perdi sti benedetti chili (come se fosse facile), è più importante il binge o un percorso di vita sano?" (grazie miss ovvio, credo chiunque conosca la risposta, purtroppo non è così facile la cosa, se sei una persona disturbata ) allora, se preferisci tante fesserie, fa pure. Io sono stata il più sincera possibile, credo davvero tu faccia una vita "difficile", che l'aspetto fisico non ti aiuti (ma ti ho anche detto che una base ce l'hai), che non sei una persona che sta bene da sola (non c'è nulla di male, tanti hanno difficoltà a sopportare le latenze altrui troppo lunghe) e che hai bisogno di aiuto e questo per motivi più che seri: non hai autostima, hai pensieri folli, non ti fidi delle persone, hai problemi col cibo da decenni. Sveglia, e te lo dico ancora. Certo se tu preferisci i commenti che ti infondono positività momentanea, quando sai perfettamente che non ti servono a nulla se non ad un benessere momentaneo, allora fa pure. La verità fa male per questo forse ti infastidiscono i miei commenti, me ne rendo conto.

chiara ha detto...

giuly!!! sono contenta di averti dato un pò di positività!! amarti è la cosa più bella e difficile del mondo che ci possa essere ma ne vale la pena!! Amati e accettati per quello che sei, e con tutto l'amore che hai migliora giorno per giorno perchè meriti di essere la migliore te stessa...
basta mi fermo sennò finisce a schifo con io che scrivo cose folli e visionarie :D

ps. io da ragazzina avevo l'ideale del ragazzo capellone e metallaro e il mio primo amore fu roscio senza capelli... mio fratello e mia madre ridono ancora oggi pensando a quando gliel'ho presentato!! ahahahhahahaha

smak
chiara

Cupcakes ha detto...

Maddalena , è tutto giustissimo ciò che mi hai scritto.
E' la positività che mi manca in questo momento, ma sono certa che riuscirò a trovarla da qualche parte prima o poi =)

Elisa , grazie!

B. , ma io esco.
Non mi sono rinchiusa in casa e nonostante la stanchezza di solito non rifiuto mai gli inviti e spesso anzi esco anche da sola quando non ci sono gli amici a disposizione.
Non pubblico molte foto perchè vedendomi orrenda evito di scattarne troppe, ma quando ne ho l'occasione esco sempre.
Quando ero dimagrita mi sentivo benissimo interiormente e mi vedevo molto bene (non fantasticamente ma vabbè) esteriormente.
Avevo una sicurezza mai avuta prima, era bellissimo.
Adesso il pensiero di ricominciare dall'inizio sapendo quanto è lungo il percorso, mi mette davvero ansia e tristezza e mi scoraggia.
Sono convinta che non ci riuscirò mai più =(