4 ottobre 2012

Giovedì 4 Ottobre 2012


Non è Monday ma me ne frego altamente.

Effettivamente trovo un po' inutile il postare le foto di Instagram qui, dato che i miei lettori e cioè voi mi seguite anche lì e su Facebook dove le pubblico.

Ma bando alle ciance. Se la rubrica è nata c'è un motivo, quindi eccovi alcune delle ultime foto scattate e pubblicate sul mio profilo Instagram:

Ho aperto l'ombrello per la prima volta solo una settimana fa circa, a King's Cross, che è diventato il mio luogo preferito dove scattare foto (anche perchè è l'unico posto che frequento, dato che ci lavoro. Anzi ad essere precisi lavoro a St Pancras)





Gli anelli che ho portato con me. Peccato che il mio lavoro non preveda anelli, gioielli, smalto, trucco colorato e tutto ciò che io amo indossare. E vivere senza i miei adorati piercing mi fa schifo. In pratica mi sto trasformando in una barbona in tuta e ho adottato il classico look da chavy o come si dice. Penosa proprio





Mezze Vespe d'ornamento in un baracchino di dolciumi al centro commerciale di Brent Cross: carine davvero


Mini cupcakes alla fragola mangiati pochi giorni fa da Viviana. Dire che erano stucchevolmente buoni è dire poco. Buonissimissimi!





Uno dei pianoforte (pianoforti?) messi a disposizione di tutti alla stazione di St Pancras. Amo vedere chi si siede, suona e canta: uomini d'affari con valigetta 24 ore accanto e completo elegante, indie boys con ragazze al seguito che cantano e strimpellano, bambini che premono a casaccio tutti i tasti emozionandosi ad ogni nuova nota. Non senti mai la stessa melodia e non sai mai cosa aspettarti. E devo dire che di persone che suonano il pianoforte ce ne sono a migliaia che passano in stazione, e sono anche bravi davvero


Infine, ecco la mia colazione odierna al lavoro. E ho deciso che sarà sempre questa (con cereali diversi magari, perchè il riso soffiato è un po' scomodo perchè scoppietta da tutte le parti, e poi ho trovato i bastoncini di crusca che cercavo e li ho presi proprio due giorni fa): un bicchiere di latte freddo e un bicchiere di cereali


Amo Londra! E devo trovarmi un hobby. E ho ricevuto il mio primo stipendio bisettimanale che mi servirà quasi per intero a pagare l'affitto domani.

.

23 commenti:

Anonimo ha detto...

Oddio ma l'idea del pianoforte è stupenda! Qui in Italia se li piazzassero in stazione dopo due giorni sarebbero a brandelli -_-
E.

Anonimo ha detto...

ero già qui che contavo entro quanti commenti sarebbe comparso il commento denigratorio "Qui in Italia invece..." ma mi è andata bene, è stato il primo.

Già, perché "qui in Italia" abbiamo tutti l'abitudine di girare con l'ascia sottobraccio. Mia nonna, come hobby, spacca panchine e io mi diverto a disegnare i baffi su tutte le statue che vedo, e ci scrivo anche un bel "vaffa" sopra. Ovvio che sì.

Ladra di Caramelle ha detto...

Adoro l'idea del pianoforte, mi sa che torno solo per togliermi il gusto di strimpellarlo :)

Anonimo ha detto...

21.49..tu e tua nonna magari no, ma sicuramente qualche rom in piena notte non ci penserebbe due volte a rompere le catene e fregarsi pianoforte e sgabello!

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 21.49, la stazione sopraelevata del mio paese dopo 6 mesi dall'inaugurazione è diventata un porcile: c'è stata gente che pisciava in ascensore e dava fuoco ai tasti con l'accendino, altri che cagavano sui pianerottoli tra una rampa di scale e l'altra, altre volte ho trovato gusci d'uova e altri rifiuti sempre in ascensore, le obliteratrici sono state distrutte, un mio amico ha parcheggiato sotto alla stazione e qualcuno durante la giornata ha pensato bene di rompere una delle barriere sonore che è caduta andandosi a conficcare sul parabrezza della sua macchina, ad oggi l'ascensore è rotto e non lo riparano nemmeno più visto che è stato scassato più e più volte. Devo andare avanti? Ovvio che anche a Londra esiste gentaglia simile (e se vai in periferia c'è da rabbrividire), ma diciamo che nelle stazioni c'è sempre qualche uomo della sicurezza che riesce a mantenere decente il livello di civiltà... Prendo i treni molto spesso e ne ho viste di ogni... Non molto tempo fa c'era un immigrato ubriaco nella civilissima bergamo che nel pomeriggio inoltrato si divertiva a importunare me e tutti quelli che gli capitavano a tiro e un signore mi ha fatto la gentilezza di aspettare l'arrivo del mio ragazzo prima di andarsene, e dopo 10 minuti di permanenza abbiamo dovuto chiamare la polizia. Ovvio che tua madre non va in giro con il manganello a vandalizzare monumenti, ma gente di questo tipo (che disprezzo) non si fa nessuno scrupolo a rovinare i beni pubblici. Ergo, quel pianoforte in una stazione X italiana, se non controllato di giorno e chiuso a chiave di notte finirebbe a brandelli in poco tempo.
E.

Simo. ha detto...

E' bene farcene una ragione, sì in Italia non sarebbe durato una sola settimana... perché noi non andiamo in giro a rompere le cose, no per carità, resta il fatto che non c'è una sola cosa che funzioni, come me lo spieghi anonimo delle 21:49? e sì amo il mio paese ne sono orgogliosa, ma quante persone pensano: mica è mio, non me ne devo preoccupare! Siamo un popolo di menefreghisti è questo il vero problema! :(

Anonimo ha detto...

Sinceramente io non ne posso più di sentire critiche nei confronti dell'Italia, di solito gli altri Paesi non si scavano la fossa da soli,valorizzano quello che hanno di bello.. qui, invece, c'è questa brutta usanza di parlare solo dei difetti dell'Italia e basta..Io, poi, sono dell'idea che ogni posto ha i pro e i contro e per conoscerli bisogna viverci per parecchi anni... Detto questo se non amate l'Italia andate in un altro Paese!!

Anonimo ha detto...

se non amate l'italia andate a quel paese
ad ogni modo il nostro amabile pachiderma è andata a Londra per capriccio, visto che ci vivono le sue amiche.

Anonimo ha detto...

Io comunque sono dell'idea che ognuno può fare quello che vuole, apprezzo di più Giuliana che è andata a Londra perchè non ama l'Italia che chi sta qui e non fa altro che criticare e basta, senza cercare anche nel proprio piccolo di migliorare la situazione.. che poi il problema si sa è come viene governato un Paese che fa la differenza...

Anonimo ha detto...

Il problema non è di certo l'italia che è il paese più bello che esista,vuoi per il cibo vuoi per l'arte ed il clima o vuoi per la cultura ed i paesaggi.
Il problema sono gli Italiani.

LaDivaDelleCurve ha detto...

bellissime foto, comincio a seguirti su instagram!

Anonimo ha detto...

Ciao Cup,volevo chiederti se cambierai il sottotitolo del nome del blog,aggiungendo qualcosa che faccia riferimento anche a Londra,oltre all'alimentazione;-)

Anonimo ha detto...

Gli italioti sono persone di merda al 90%... questa è la ragione per cui l' itaGlia è un paesello sfigato di merda popolato da sfigati, ignoranti, inetti, incapaci, disonesti, ladri, fancazzisti, omertosi, incompetenti etc etc .. quando non si tratta di casi di delinquenza piu' grave.

Non sapete le matte risate che ci stiamo facendo vedendovi affondare nella merda, voi italioti meritate il peggio... siete una manica di ignoranti e disonesti. Fate schifo.

BRINDEREMO TUTTI FELICEMENTE .. QUANDO IL VOSTRO PAESELLO DI MERDA SARA' IN COMPLETA BANCAROTTA.

Continuate a mangiare la pizza e a dormire ...

Anonimo ha detto...

Ma steve cos'e ugandese ? Indiano? O più semplicemente dissociato? Sei italiano anche tu demente....o meglio sei sfigato , ignorante, disonesto e pure codardo. Come diceva un personaggio piuttosto famoso....non guardare la pagliuzza nell'occhio del vicino, quando nel tuo c'è una trave.

Anonimo ha detto...

La merda, per quanto cucinata bene, sempre merda rimane. Per questo me ne sono andata, ogni volta che mi guardo indietro, mi vienw un po' di nausea. Non cambierete mai vantandovi dei vostri problemi invece si accettarli e, magari, risolverli.

thefashioncat ha detto...

Mi piacciono molto l'anello gingerbread, quello col fiocchetto e quello con l'ancora.
Il pianoforte è stupendo, e si, in Italia sarebbe durato una settimana (ad andar bene).
Agli anonimi che dicono che chi non ama l'Italia dovrebbe andare da un'altra parte dico: vero, verissimo! peccato che non è così semplice..ma se mi proponessero di lavorare in Svizzera ci andrei subito, come han fatto diverse mie amiche!

Anonimo ha detto...

la verità è semplicemente che nella cultura italiana è normale tenere la casa uno specchio e poi ridurre gli spazi comuni a un porcile.
il mio ragazzo (tra l'altro non italiano) abita in delle case popolari e alcuni suoi vicini sono degli animali. appena han riparato l'ascensore l'hanno rotto, spaccano le luci, fanno cagare il cane nel ballatoio, han rotto a pallonate la porta di ingresso, pertanto di inverno le scale son piene di spifferi. il mio fidanzato deve pedinare il postino se aspetta posta visto che quei subumani hanno divelto gli sportellini delle caselle postali per ridurre a pezzi le missive altrui. tutto questo perché non è pagato da loro ma è il comune che è il proprietario e che paga le riparazioni (giustamente dopo la seconda volta che hanno spaccato le luci col cavolo che il comune ripaga). però poi chi è stato a casa loro mi ha detto che è tiratissima a lucido, senza un granello di polvere, arredata con un gusto di merda eh, ma con niente fuori posto.

non che all'estero siano necessariamente più puliti, in alcuni punti di losanna ho visto angoli che urlavano "colera", lì però molti hanno anche le case luride. com'è che in italia passiamo tanto tempo a leccare e lustrare la nostra casa (e io penso che sia una cosa assolutamente positiva)ma non ci viene naturale evitare di buttare roba ovunque per strada? perché in questo paese per una larga fetta di popolazione il pubblico=trattare nel peggior modo possibile.

ma del resto un giorno ho visto una vecchia passare per strada, notare che qualcuno aveva infilato una rosa sotto il tergicristallo di un'auto, accortasi della cosa ha preso la rosa e l'ha buttata via ridacchiando. ecco purtroppo molta gente lo fa apposta, non tollera che ci sia qualcosa di bello anche per gli altri.

DDRD

Anonimo ha detto...

in ogni caso io non odio il mio paese, anzi, girando un po' per l'europa mi son resa conto che abbiamo molte cose che ad altri mancano come la sanità pubblica, il cibo, l'alto livello di istruzione (parrebbe strano, ma sì!). il problema è che alcuni hanno una mentalità di merda che porta a considerare meritevole di attenzione solo il proprio orticello, il contorno si può andar a far fottere. è questo che odio, non certo il mio paese, che sennò avrei già lasciato senza alcun rimpianto.

DDRD

Anonimo ha detto...

Maccy è tornato il troll più amato di tutta la blogosfera (compiaciti al massimo per la tua attività grazie a questo complimento) come stai? sappi che mi sei mancato!

Giuly la foto con l'ombrello è bellissima, stai vivendo in un posto magico e sappi che ti invidio soprattutto quando mi sveglio e devo decidere che shorts/canotta/infradito mettere con 30°all'ombra!

S.W.

Cupcakes ha detto...

DDRD e Steve , vi ho cancellato tutti i commenti e cancellerò qualsiasi altro scambio di battute tra di voi, siano esse educate o cafone.

Cià.

Anonimo ha detto...

Sfigata

thefashioncat ha detto...

dimenticavo, c'è un premio per te sul mio blog :)

Anonimo ha detto...

Ma certo che è incredibile che continuiate a rispondere ai messaggi dei miseri dementi, quando la cup ha chiesto più volte di non farlo, ma non riuscite ad aspettare che li cancelli?

Ma sì, cup, lascia stare il riso soffiato che è una schifezza, dovresti prendere l'avena.

L.